Cos’è l’internet delle cose e come rivoluzionerà le nostre vite

Internet delle cose è già realtà sotto molti punti di vista, ma tantissime persone ancora non sanno cosa sia e altre lo temono

Internet delle cose: una locuzione che esprime diversi concetti, non sempre semplici da comprendere. Una ricerca di Acquity Group ha rivelato come circa l’87% della popolazione occidentale non ha idea di cosa sia Internet of things, abbreviato in IoT. Questo nuovo concetto invece dovrebbe interessare tutti, visto che rende possibili scenari impensabili fino a qualche anno fa. Ma cerchiamo di capire meglio di cosa si tratta.

Per chi già non lo sapesse il concetto di IoT è molto semplice: la rete web mondiale oggi è accessibile anche da molti oggetti di uso quotidiano, attraverso la quale possono essere contattati, in modo da leggere i dati che raccolgono dalla realtà o da comandarli in qualche modo. Tantissime persone possiedono oggetti che fanno parte di internet delle cose, ma talvolta non se ne rendono conto. Le “cose” che più facilmente vengono comprese come parte di IoT sono i cosiddetti wearables: occhiali interattivi, bracciali che permettono di verificare la nostra posizione o le attività fisiche che svolgiamo durante la giornata, orologi attraverso cui è possibile controllare le email o rispondere ai messaggi ricevuti dallo smartphone.

Già oggi la diffusione di prodotti di consumo indossabili che si connettono alla rete internet rappresenta una buona fetta di un mercato costantemente in ascesa. ci sono però tanti altri oggetti che si possono connettere a internet: termostati delle caldaie, telecamere di sorveglianza, frigoriferi, forni e mille altri elettrodomestici. L’informazione in merito è spesso lacunosa e tantissimi consumatori possiedono prodotti che fanno parte di IoT, ma non ne sono a conoscenza o, peggio, ne hanno timore.

La paura di questo mondo deriva dal fatto che se un oggetto può essere controllato attraverso internet, allora anche la persona che lo indossa, o che lo utilizza quotidianamente, potrebbe venire controllata. In un periodo in cui le frodi informatiche e l’hackeraggio di siti importanti sono fatti che avvengono regolarmente la possibilità che i dati raccolti da un prodotto che fa parte di IoT paura. Si temono i pirati informatici e la possibilità che i dati di ogni persona diventino accessibili a chiunque. La comunicazione in merito dovrebbe essere più precisa, anche perché internet delle cose è in realtà una risorsa immensa, utile per ogni cittadino.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Cos’è l’internet delle cose e come rivoluzionerà le nost...