Con questa app gli amici possono scattarti un selfie da remoto

Condividere selfie con gli amici è diventata una moda ormai diffusa soprattutto tra i più giovani. Seguendo questo nuovo trend è nata una nuova app

Fare selfie con gli amici è sempre più comune, soprattutto tra i giovanissimi. Ormai è una moda condividere attimi, più o meno importanti, della vita quotidiana sui social con questi autoscatti da soli o in compagnia di amici e parenti.

Molti programmatori, seguendo questo trend, si sono impegnati nella creazione di applicazioni sempre più particolari per permettere a tutti i vari amanti dei selfie di scattare fotografie sempre migliori e originali.

Secondo gli ultimi studi, nel 2016 gli smartphone in circolazione hanno raggiunto quota 2 miliardi e quindi gli stessi sviluppatori di telefoni e fotocamere hanno cominciato a creare dei dispositivi sempre più dedicati a questo tipo di attività.

Proprio seguendo questa moda nasce una nuova app, Shootlr. L’app, disponibile gratuitamente, può essere utilizzata sia su dispostivi iOS che Android, e permette ai nostri contatti di inviare una richiesta per un selfie istantaneo. Ma come funziona nello specifico?

Per esempio, se da tempo non vedete un vostro amico o un familiare, potete inviare la richiesta di una foto a questa persona. Il vostro contatto riceve la notifica e, aprendo l’applicazione, si avvia un timer di tre secondi. Al termine del conto alla rovescia viene scattata la foto da condividere.

L’applicazione punta ad essere il nuovo Instagram di Snapchat, anche se sicuramente ha ancora alcuni punti da migliorare. Per esempio la richiesta di foto può essere inviata in un momento inopportuno. Ma il fondatore di Shootlr rassicura che basta ignorare la notifica per evitare di fare un selfie.

Ovviamente esiste anche l’altro lato della medaglia. Potrebbe accadere che i maniaci del selfie non rifiutino mai una richiesta anche se potrebbe non essere il momento adatto per fare un autoscatto.

Infatti è ormai riconosciuta una nuova malattia, la selfite, cioè la mania di farsi autoscatti. Secondo gli studiosi dell'”American Psychiatric Association” la necessità di farsi foto per poi condividerle sui social è sintomo di un disturbo mentale.

Si tratta infatti di individui insicuri e con poca autostima che cercano di colmare con i selfie alcune mancanze della loro vita intima. Non resta altro che aspettare di vedere il progredire di questa nuova moda.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Con questa app gli amici possono scattarti un selfie da remoto