Il calciatore della Lazio Ciro Immobile investe nella startup Moovenda

Ciro Immobile investe in Moovenda, start-up del food delivery in costante ascesa. Per lui, dopo i 40.000 euro dello scorso ottobre, la partecipazione al secondo round di investimento.

È uno dei calciatori di punta della Lazio e della Nazionale, Ciro Immobile. E, oggi, è anche un imprenditore del digitale. Nato a Torre Annunziata il 20 febbraio 1990, Immobile – dal 2014 sposato con Jessica Melena – ha deciso infatti di investire parte del suo patrimonio in Moovenda, applicazione che consente di ricevere a domicilio – a casa o in ufficio – i piatti dei migliori ristoranti di diverse città italiane (Roma, Napoli, Torino, Viterbo).

Un investimento, quello di Ciro Immobile, fatto con la testa e con il cuore: per lui, Moovenda è infatti una vera e propria passione, a cui si è avvicinato inizialmente c0me consumatore. Fino a decidere di scommettere su quella realtà emergente del food delivery, partecipando al secondo round di investimento. Un investimento il cui valore complessivo ammonta ad un milione di euro, ottenuti da numerosi investitori tra cui il calciatore della Nazionale. Che, già nell’ottobre del 2017, aveva versato nelle casse della start-up italiana 40.000 euro, documentando il tutto a mezzo social.

Perché Ciro Immobile non si è limitato ad investire in Moovenda: ha prestato anche la sua immagine, rendendosi protagonista di alcune iniziative promozionali. Oggi, Moovenda – che nel 2017 ha quasi raddoppiato l’indotto per i ristoranti generato nel 2016, raggiungendo i 2.5 milioni di euro – nella suo costante percorso di crescita è sbarcata anche in Sardegna, mediante l’acquisizione di Delivery Sardinia. E il numero dei ristoranti affiliati – oggi circa 700 – aumenta di giorno in giorno, con la previsione di coprire 10 città entro la fine del 2018. Il successo di Moovenda? Risiede nell’algoritmo Brian, sviluppato e brevettato dall’azienda con l’aiuto dell’Università di Tor Vergata, che consente di consegnare il cibo in tutta la città senza limitazioni chilometriche. Gli ordini, gestiti con estrema rapidità, sono gratuiti sopra i 15 euro se si aderisce al servizio Prime; mentre la partnership con Smart permette di offrire un passaggio in auto ad un amico con cui condividere il pasto.

Così, Ciro Immobile si aggiunge alla lunga schiera degli sportivi che investono nelle start-up. Prima di lui era stata la volta di Ivano Bonetti, di Luis Figo e del più “prolifico” El Shaarawy, che ha investito in Charity Star, Facility Live e Satispay.

Il calciatore della Lazio Ciro Immobile investe nella startup Moo...