Beneficenza via Facebook: ecco come funziona

Facebook ha introdotto in Italia Social Good: permette al mondo no profit di amplificare l’effetto delle campagne e raggiungere gli utenti

Ancora una volta Facebook ha colpito nel sogno e l’ha fatto con un’idea pensata appositamente per sostenere il mondo no profit: Social Good è arrivato anche in Italia e nasce con l’obiettivo di mettere a disposizione strumenti strategici per raggiungere, dialogare e coinvolgere gli utenti del social e gli stessi volontari. Facebook ospita oltre 2 miliardi di persone e possiede il giusto potenziale per cambiare la situazione economica di tanti. Ecco un esempio specifico: quattro milioni di donatori residenti in India hanno utilizzato questo network per supportare le banche del sangue e gli ospedali in seguito alla recente crisi, ottenendo un successo senza precedenti.

Social Good: come funziona e le sue potenzialità

L’opzione Beneficenza permette alle organizzazioni no profit di creare rapidamente interesse intorno alle loro cause configurando una pagina dedicata, per condividere le loro storie e supportare un obiettivo di raccolta fondi ben calibrato a seconda del target di riferimento e della propria mission. Le associazioni possono anche decidere di portare su Facebook una campagna già avviata esternamente: l’interfaccia Fundraiser infatti regala la possibilità  di collegare facilmente le loro raccolta fonda esterna a quella di Facebook, in modo tale da massimizzare al massimo i risultati.

In questo modo del tutto automatico, Facebook consente una raccolta fondi interna che si sincronizza con la pagina della campagna della no profit. Infine le associazioni possono inserire un tasto Fai una donazione, che può essere inserito nell’intestazione della propria pagina, nei propri post e persino nelle sessioni facebook live: il risultato finale può rivelarsi davvero esplosivo. Già attivo in altri paesi, come gli Stati Uniti, Social Good è stato presentato dallo stesso fondatore Mark Zuckerberg in occasione della manifestazione Social Good Day che si è tenuta a Milano.

Sono molte le realtà no profit che hanno capito le grandi potenzialità dei social network, in particolare di Facebook, e questa novità permetterà loro di implementare con successo le strategie di comunicazione e promozione utilizzate fino a questo momento: tanti soggetti  si augurano che questo sia solo un primo passo per costruire un mondo più coeso e attento a certe problematiche, ovunque si trovino nel mondo.

 

Beneficenza via Facebook: ecco come funziona
Beneficenza via Facebook: ecco come funziona