WhatsApp non funzionerà più su questi telefoni: i chiarimenti dell’Unione Nazionale Consumatori

WhatsApp smetterà di funzionare su alcuni smartphone. Ecco cosa ha spiegato l'azienda all'Unione Nazionale Consumatori

WhatsApp non funzionerà più su alcuni smartphone? La notizia in questi giorni sta facendo preoccupare molti utenti.

Dopo essere diventata incompatibile con gli smartphone che adottano il sistema operativo Windows Phone e BlackBerry, ora tocca ai sistemi operativi Android 2.3.7 e iOS8. Nello specifico, dal 1 febbraio 2020 WhatsApp smetterà di funzionare su smartphone come Sony Experia, Samsung Galaxy S2 e tutti i modelli di iPhone fino al 5.

Come sapere se il vostro smartphone non supporta più WhatsApp

Per verificare se il vostro smartphone è tra questi, basta che controlliate il vostro sistema operativo andando, sul vostro smartphone, su “Impostazioni” e poi “Informazioni di sistema”.

Prima di buttare lo smartphone, eventualmente, come già successo in passato, l’Unione Nazionale Consumatori ci ricorda di verificare la possibilità di installare un aggiornamento al sistema operativo, anche se il rischio che poi il telefono sia troppo lento è molto elevato.

Visto che in ballo c’è anche il tema di sicurezza dei nostri dati (ricordiamo che più di volta WhatsApp è stata “infettata” da virus-spia) e delle fasce più esposte della popolazione, come chi non è particolarmente esperto o chi non può comprare un telefonino nuovo, l’Unione Nazionale Consumatori e il suo presidente Massimiliano Dona hanno scritto a WhatsApp per chiedere chiarimenti.

Cosa accadrà dal 1° febbraio 2020

Se i vostri telefoni funzionano su sistemi operativi più vecchi (iOS 8 e precedenti e Android versione 2.3.7 e precedenti) per poter utilizzare WhatsApp dovrete effettuare l’aggiornamento a sistemi operativi più recenti.

Per non perdere i vecchi messaggi e eventuali allegati, come foto e video, potete effettuare il backup dei messaggi e degli allegati su Google Drive (se avete sistema operativo Android) o iCloud (se avete iOS). Potete anche esportare la cronologia della chat come allegato e-mail. Ma soprattutto, se avete attivato la funzione di salvataggio degli allegati sul telefono, vi ritroverete tutto lì.

Se i vostri telefoni funzionano con i sistemi operativi in questione, riceverete comunque un promemoria da WhatsApp per aggiornarli con una versione più recente di Android o iOS, così potrete continuare a utilizzare WhatsApp.

Qui trovate il video in cui il presidente dell’Unione Nazionale Consumatori Massimiliano Dona spiega cosa sta succedendo.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

WhatsApp non funzionerà più su questi telefoni: i chiarimenti dell&#...