WhatsApp, altra novità: come cambiano i messaggi vocali

WhatsApp, l'app di messaggistica più diffusa al mondo, dovrebbe presto annunciare una nuova funzione relativa ai messaggi vocali

WhatsApp starebbe per annunciare una nuova funzione relativa ai messaggi vocali. A dare la notizia è stata WABetaInfo che, su Twitter, ha sottolineato come la novità sia ancora in fase di sviluppo. Ma ha aggiunto anche che dovrebbe arrivare attraverso un aggiornamento futuro dell’app sia per iPhone sia per smartphone Android. L’indiscrezione non è ufficiale, ma WABetaInfo ha spesso e volentieri anticipato correttamente le ‘sorprese’ di WhatsApp.

WhatsApp, altra novità: come cambiano i messaggi vocali

Gli sviluppatori di WhatsApp starebbero lavorando a una nuova funzionalità per far risparmiare il tempo passato dagli utenti ad ascoltare lunghi messaggi vocali. Come già succede sull’app rivale, Telegram, l’idea sarebbe quella di aggiungere un pulsante per raddoppiare la velocità di riproduzione degli audio, così da ascoltarli in metà del tempo.

I ricercatori di WhatsApp avrebbero optato per questo escamotage per una semplice ragione: i messaggi vocali sono comodi per chi li invia, ma spesso sono scomodi per chi deve ascoltarli, soprattutto quelli lunghi diversi minuti. Velocizzarne la riproduzione, quindi, va incontro all’esigenza di chi riceve le note vocali.

WhatsApp, quando arrivano i messaggi vocali a velocità doppia

WABetaInfo, nel dare la notizia relativa alla novità legata agli audio, ha aggiunto che al momento non esisterebbero schermate della funzionalità perché non sarebbe ancora stata installata neppure nelle versioni preliminari dell’app. In sostanza, si tratterebbe di una indiscrezione non ufficiale. I tempi, dunque, non sono ancora noti.

Dal punto di vista dello sviluppo, però, una volta presa ufficialmente la decisione non dovrebbe richiedere molto tempo scrivere il codice per supportare la novità. Sul funzionamento, invece, l’ipotesi è che possa richiamare quello di Telegram: un piccolo pulsante con la scritta ‘2X‘ che, se attivato, raddoppia la velocità di riproduzione del messaggio vocale. Disattivandolo, si può in qualunque momento tornare alla velocità originale.

WhatsApp, termini di servizio e privacy: quando scade il termine per accettare

Intanto si avvicina sempre di più la data entro cui gli utenti dovranno accettare i termini di servizio nuovi di WhatsApp per continuare a utilizzare l’applicazione di messaggistica. Inizialmente la data era stata fissata all’8 febbraio, ma poi è stata procrastinata al 15 maggio.

In questi mesi, l’azienda ha cercato di comunicare nella maniera più trasparente possibile i cambiamenti che investiranno l’applicazione. Gli stessi sviluppatori hanno più volte rassicurato gli utenti sull’utilizzo dei propri dati e delle conversazioni.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

WhatsApp, altra novità: come cambiano i messaggi vocali