Via ai voli Covid tested in Italia: come funzionano e dove si può viaggiare

Dopo le sperimentazioni a Roma, partono i voli Covid tested anche da e per Milano: si può viaggiare in altri stati in tutta sicurezza grazie alle nuove regole

Viaggiare in tempo di pandemia è permesso ma rischioso e spesso complicato a livello logistico per via delle regole da rispettare che riguardano la quarantena o l’isolamento fiduciario domiciliare dopo l’arrivo a destinazione. La rivoluzione per il settore arriva con i voli Covid tested. Si tratta di un programma che ha preso il via ad aprile dopo l’approvazione arrivata con una ordinanza di Roberto Speranza. Il ministro della Salute aveva firmato il documento lo scorso 9 marzo, e in questo mese sono partite diverse sperimentazioni nei più importanti aeroporti internazionali italiani.

Voli Covid tested anche in Italia: le tratte per viaggiare in sicurezza

Dopo i primi voli tra New York e Roma Fiumicino, sono state inaugurate nuove tratte Covid tested anche a Milano Malpensa, sempre verso la Grande Mela, operate da Delta e American Airlines. I primi voli, con circa 100 passeggeri ciascuno, rappresentano la fase iniziale della ripresa per i viaggi di piacere e turismo. L’obiettivo è arrivare fino al 30 giugno, quando potrebbe essere possibile di nuovo andare e tornare liberamente dagli Stati Uniti all’Italia anche per motivi diversi da lavoro e problemi di salute. È già attivo inoltre il volo Covid tested Milano Linate – Roma Fiumicino.

Sempre il 3 aprile è decollato dallo scalo di Verona Catullo il volo diretto a Tenerife e Fuerteventura della compagnia aerea Neos. Le persone imbarcate sopra il Boeing 737/800 erano 170, ovvero il 90% della capacità dell’aeromobile. In questo caso i passeggeri hanno potuto presentare al banco del check-in l’esito negativo del tampone molecolare effettuato nelle 72 ore precedenti al loro ingresso alle Canarie. Per il rientro in Italia, previsto per sabato 10 aprile, i passeggeri dovranno esibire all’aeroporto delle isole la certificazione di un nuovo tampone, effettuato nelle 48 ore precedenti, per poter tornare in Italia in sicurezza.

Come funzionano i voli Covid tested per viaggiare in sicurezza

Per salire sopra un aereo Covid tested è obbligatorio sottoporsi a un tampone molecolare alcuni giorni prima di arrivare in aeroporto, un tampone antigenico rapido prima della partenza e uno prima di uscire dallo scalo di arrivo e, ovviamente, avere l’esito negativo del test. In altri casi, come quello di Verona Catullo, è invece possibile presentare un certificato di un tampone molecolare effettuato in precedenza.

Massimo Garavaglia, ministro del Turismo, presente ai voli Covid tested inaugurali dello scalo meneghino insieme al governatore Attilio Fontana, ha dichiarato che si tratta di un “segnale molto importante” e di un vero e proprio “inizio della ripartenza”. Ha inoltre menzionato il green pass europeo, il passaporto sanitario che potrebbe regolamentare gli spostamenti all’interno dei Paesi membri dell’Ue e certificherà l’avvenuta immunizzazione con il vaccino anti Covid.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Via ai voli Covid tested in Italia: come funzionano e dove si può via...