La variante Omicron spaventa i mercati, crollano le Borse: gli effetti sull’economia

La reazione dei mercati finanziari di tutto il mondo alla notizia della nuova variante Omicron, "bruciati" 390 miliardi in Europa

Si dovranno attendere almeno due settimane per capire a quali conseguenze porterà l’eventuale diffusione della nuova variante “Omicron” individuata in Sudafrica, se è davvero più contagiosa, se provoca sintomi più gravi e soprattuto se riesce con le sue numerose mutazioni ad aggirare le difese immunitarie. Ma intanto si vedono già i primi effetti sull’economia, con l’immediata risposta dei mercati azionari di tutto il mondo, preoccupati per un’eventuale nuova paralisi del commercio internazionale.

La variante Omicron spaventa i mercati: “bruciati” 390 miliardi in Europa

La reazione dei mercati azionari europei all’arrivo della nuova variante Omicron ha portato a un “Venerdì nero” con una chiusura in negativo di tutte le Borse del continente, trascinate anche dal collasso dei prezzi dell’energia.

Temendo un ritorno a nuovi lockdown e quindi alla crisi, la giornata successiva alla circolazione delle notizie si è tradotta in un calo del 3,7% dell’indice Stoxx 600, che raggruppa i principali titoli quotati in Europa, con un ribasso pari a circa 390 miliardi di capitalizzazione andati in fumo in una sola seduta (qui abbiamo spiegato perché la variante Omicron fa paura).

A Milano, l’indice Ftse Mib di Piazza Affari ha terminato in ribasso del 4,60% a 25.852 punti, tra i valori più bassi della durissima giornata sui mercati. Peggio di tutte tra le borse più grandi in Europa ha fatto Madrid che ha ceduto il 5%, seguita da Parigi in calo finale del 4,7%, Francoforte del 4,2% e Londra che ha chiuso la giornata di venerdì con un -3,6%.

Nuova variante Omicron, gli effetti sull’economia: i titoli di Big Pharma

Fanno da contraltare i titoli di Big Pharma. Venerdì le azioni di Pfizer hanno registrato un nuovo record nella borsa di New York mentre sono saliti anche con balzi a due cifre i titoli dell’altra casa farmaceutica produttrice dei vaccini a mRna, Moderna, e della piattaforma di videochiamate Zoom, tra le società che più hanno goduto dei lockdown durante la pandemia (qui tutto quello che sappiamo sulla variante scoperta in Sudafrica).

Per il clima di paura scatenatosi sui mercati a causa della scoperta della nuova variante (qui per sapere del primo caso in Italia della variante Omicron), che ha provocato vendite su tutti i settori azionari, è stato registrato un brusco calo anche per il petrolio, con perdite sulle quotazioni, in particolare a Wall Street, di circa l’11% a 69,83 dollari al barile.