Valle d’Aosta arancione “speciale” e diverse micro zone rosse: l’elenco per Regione

Italia quasi tutta in zona gialla, tranne la Regione autonoma al confine con la Francia. Anche se l'epidemia continua a rallentare, restano alcune zone rosse locali

Sulla base dei nuovi dati raccolti dalla Cabina di regia e inseriti nel nuovo monitoraggio Iss, che segnano un netto miglioramento dell’epidemia Covid nel nostro Paese, il ministro della Salute Roberto Speranza, che ha finalmente dato anche il via libera ai test salivari (qui trovate tutte le info utili e la prova di QuiFinanza), ha firmato una nuova ordinanza che porta in zona gialla le Regioni Sicilia e Sardegna da lunedì 17 maggio.

Valle d’Aosta unica zona arancione, ma con bar e ristoranti aperti

Solo la Valle d’Aosta resta in zona arancione, anche se si tratta di un arancione “speciale”.

Il Presidente della Regione Erik Lavevaz infatti ha firmato un’ordinanza che, mentre da un lato proroga le misure in vigore già il 10 maggio, dall’altro consente però a bar e ristoranti di servire i clienti al tavolo all’aperto, fino alle ore 18, comunque sempre nel rispetto delle regole del distanziamento e nella misura massima di 4 persone per tavolo.

Nel corso di questa settimana presso il drive-in allestito nell’area della Pepinière d’entreprises di Aosta verrà anche attivato un servizio gratuito di tamponi a disposizione della popolazione che necessiti di una certificazione di negatività per i motivi previsti, e cioè spostamenti extra-regionali e visite nelle RSA per anziani.

I nuovi colori delle Regioni dal 17 maggio

I nuovi colori delle Regioni sono questi:

  • zona gialla: Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Molise, Piemonte, Provincia autonoma di Bolzano, Provincia autonoma di Trento, Puglia, Sardegna, Sicilia, Toscana, Umbria e Veneto.
  • zona arancione: Valle d’Aosta
  • zona rossa: nessuna Regione o Provincia autonoma.

Le zone rosse locali

Anche se nessuna Regione o Provincia autonoma si trova al momento in zona rossa, ci sono però al Centro-Sud alcune micro zone rosse locali. Ecco nel dettaglio l’elenco:

Sicilia

In Sicilia, tornata in zona gialla, restano diverse zone rosse:

Fino a 19 maggio:

  • Santa Cristina di Gela (Palermo)
  • San Cipirello (Palermo)
  • Vicari (Palermo)
  • Corleone (Palermo)
  • Mineo (Catania)
  • Maniace (Catania)
  • Gela (Caltanissetta)
  • Riesi (Caltanissetta)
  • Ravanusa (Agrigento)
  • Tortorici (Messina)
  • Nizza di Sicilia (Messina).

Fino al 26 maggio:

  • Santa Teresa di Riva (Messina)
  • Gagliano Castelferrato (Enna)
  • San Biagio Platani (Agrigento)
  • Capo Passero (Siracusa).

Basilicata

Zone rosse fino al 23 maggio:

  • Anzi (Potenza)
  • Pietrapertosa (Potenza)
  • Rivello (Potenza)
  • Acerenza (Potenza)
  • Ripacandida (Potenza)
  • Rotondella (Matera).

Abruzzo

  • Celano (L’Aquila): zona rossa fino fino al 21 maggio
  • Sant’Egidio alla Vibrata (Teramo): zona rossa fino al 20 maggio.

Calabria

  • Frazione di Paravati Comune di Mileto (Vibo Valentia): zona rossa fino al 20 maggio
  • Rocca di Neto (Crotone): zona rossa fino al 24 maggio.

Lazio

  • Frazione di Bella Farnia, Comune di Sabaudia (Latina): zona rossa fino al 21 maggio.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Valle d’Aosta arancione “speciale” e diverse micro z...