ReiThera, parte la fase 2 sugli esseri umani: come funziona il vaccino anti Covid italiano

Il vaccino anti Covid italiano è entrato in fase 2, con molti centri che hanno iniziato la somministrazione del siero su 900 volontari

L’azienda biotech ReiThera è entrata nel vivo della nuova fase sperimentale del vaccino italiano anti Covid. La fase 2, delle tre totali, confermerà o smentirà i dati sulla sicurezza, l’immunogenicità e l’efficacia del siero tra gli adulti sopra i 18 anni di età. Si proseguirà così con un nuovo giro di somministrazione del farmaco tra i volontari. Durante la fase 1, una singola dose di Grad-Cov2, nome commerciale del preparato, si è dimostrata efficace per generare gli anticorpi e la risposta del sistema immunitario contro il coronavirus nei due gruppi di partecipanti: 45 volontari tra i 18 e i 55 anni e altrettanti tra i 65 e gli 85.

Vaccino ReiThera: via alle fase 2 con la somministrazione sugli esseri umani

Con la fase 2 della sperimentazione del vaccino italiano, annunciata il 18 marzo e ancora in partenza in questi giorni in alcuni centri, sono iniziate le inoculazioni per 900 volontari, divisi in tre gruppi uguali che riceveranno, rispettivamente, due dosi del siero, una dose e un’iniezione con placebo o due iniezioni di placebo, effettuate a distanza di 21 giorni l’una dall’altra. A essere coinvolti sono 26 centri in tutta Italia e uno in Germania.

Due commissioni indipendenti decideranno poi, alla luce dei dati raccolti, se procedere con la fase 3 e con quale metodologia andare avanti, utilizzando dunque una sola dose del siero o facendo un richiamo.

Le raccomandazioni che arriveranno saranno basate sui risultati sulla sicurezza e l’immunogenicità che arriveranno con il monitoraggio dei primi 450 volontari, circa 150 per ognuno dei tre gruppi, nelle 5 settimane successive alla prima vaccinazione.

La fase 3 della sperimentazione non è dunque ancora stata definita, ma si adatterà tanto all’evoluzione della pandemia di Covid quanto alle nuove informazioni che arriveranno dallo studio. L’Ema si pronuncerà poi sullo sviluppo clinico del piano vaccinale e consentirà o vieterà l’uso del vaccino anche in altri Paesi.

Covid, come funziona il vaccino italiano ReiThera studiato allo Spallanzani

Il Grad-Cov2 prodotto da ReiThera in collaborazione con l’Istituto Spallanzani di Roma è, come i sieri concorrenti Vaxzevria di AstraZeneca e Janssen di Johnson & Johnson, un vaccino a vettore virale. Utilizza cioè un virus incompetente per la replicazione, in questo caso un adenovirus dei gorilla, per portare all’interno della cellula umana una sequenza di codice genetico che codifica per la proteina Spike.

Questa forma la corona da cui il Sars-Cov-2 prende il nome, con cui si arpiona alle cellule del nostro organismo per invaderle e replicarsi. Grazie ai vaccini anti Covid, il sistema immunitario produce anticorpi contro la Spike, “disarmando” il patogeno e impedendo al paziente di sviluppare la malattia in forma grave.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

ReiThera, parte la fase 2 sugli esseri umani: come funziona il vaccino...