Vaccini under 60, a chi tocca prima: le patologie e i codici di esenzione che danno la priorità

Il commissario all'emergenza Covid Figliuolo ha disposto un nuovo ordine di priorità per le vaccinazioni. Ecco le 5 categorie e quando arrivano il loro turno

Capillarità e spinta sulla distribuzione e somministrazione sono i capisaldi su cui si regge il nuovo piano vaccinale nazionale del generale Figliuolo. Che dopo aver toccato quota 500mila somministrazione giornaliere, ora punta già al milione di dosi.

Ricordiamo che l’Italia, in base agli accordi stipulati, potrà contare sulla disponibilità di oltre 255 milioni di dosi. I vaccini approvati sono al momento 4:

  • Comirnaty di Pfizer/BioNtech: il primo vaccino ad essere stato autorizzato in Unione Europea il 21 dicembre 2020 dall’Agenzia Europea per i Medicinali (EMA) e il 22 dicembre dall’Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA).
  • Moderna: autorizzato il 6 gennaio dall’EMA e il 7 gennaio dall’AIFA
  • Vaxzevria di AstraZeneca: autorizzato il 29 gennaio dall’EMA e il 30 gennaio dall’AIFA
  • Vaccino Janssen di Johnson & Johnson: il quarto vaccino autorizzato dall’EMA l’11 marzo e dall’AIFA il 12 marzo 2021.

Vaccini, l’ordine di priorità di Figliuolo

Come sappiamo con un’ordinanza del 9 aprile 2021 il commissario all’emergenza Covid, in linea con il Piano nazionale del Ministero della Salute approvato con il decreto 12 marzo 2021, ha disposto un nuovo ordine di priorità per la vaccinazione:

  • persone di età superiore agli 80 anni;
  • persone con elevata fragilità e dei familiari conviventi, caregiver, genitori/tutori/affidatari (categoria 1)
  • persone di età compresa tra i 70 e i 79 anni (categoria 2)
  • a seguire, persone di età compresa tra i 60 e i 69 anni (categoria 3)
  • utilizzando prevalentemente vaccini Vaxzevria (il vecchio AstraZeneca che ha cambiato nome).

Parallelamente, viene completata la vaccinazione di tutto il personale sanitario e sociosanitario e di tutti coloro che operano in presenza presso strutture sanitarie e sociosanitarie, pubbliche e private.

A seguire, toccherà alle altre categorie considerate prioritarie dal Piano nazionale, parallelamente alle fasce anagrafiche secondo l’ordine indicato.

Le categorie: quando arriva il vaccino

Con l’aggiornamento delle raccomandazioni sulle popolazioni target per la campagna di vaccinazione, si prevede la massima priorità per la nuova macro-categoria dell’elevata fragilità (categoria 1), in cui sono ricomprese:

  • la categoria degli estremamente vulnerabili, ovvero persone affette da specifiche condizioni che, per danno d’organo preesistente o che in ragione di una compromissione della risposta immunitaria a SARS-CoV-2, presentano un rischio particolarmente elevato di sviluppare forme gravi o letali di Covid-19
  • la categoria dei portatori di disabilità grave, disabili gravi ai sensi della legge 104/1992, loro familiari conviventi e caregiver che forniscono assistenza continuativa.

A seguire sono previste categorie sulla base di criteri anagrafici e presenza di patologie, al fine di favorire un prosieguo di campagna il quanto più rapido ed equo possibile in tutte le Regioni:

  • categoria 2: Persone di età compresa tra 70 e 79 anni
  • categoria 3: Persone di età compresa tra i 60 e i 69 anni
  • categoria 4: Persone con comorbidità di età <60 anni, senza quella connotazione di gravità riportata per la elevata fragilità
  • categoria 5: Resto della popolazione di età <60 anni fino ai 16 anni.

Le persone che hanno già ricevuto una prima somministrazione potranno completare il ciclo vaccinale con lo stesso vaccino.

Le linee guida per il piano di Figliuolo

L’obiettivo è raggiungere a regime le 500mila somministrazioni al giorno su base nazionale, vaccinando almeno l’80% della popolazione entro il mese di settembre.

Tre sono le linee operative della campagna:

  • approvvigionamento e distribuzione, attraverso il costante contatto della struttura commissariale con tutti gli attori. Dopo le prime 7,9 milioni di dosi, le fornite sono raddoppiate. Entro la fine di giugno è previsto l’arrivo di altre 52 milioni di dosi circa, mentre ulteriori 84 milioni sono previsti prima dell’autunno
  • monitoraggio costante dei fabbisogni. È stata costituita una riserva vaccinale pari a circa l’1,5% delle dosi, per poter fronteggiare esigenze impreviste, indirizzando le risorse nelle aree interessate da criticità, prevedendo l’impiego di rinforzi del Dipartimento di Protezione Civile e della Difesa
  • capillarizzazione della somministrazione, incrementando la platea dei vaccinatori e il numero di punti vaccinali. È stato stilato l’accordo per impiegare fino a 44mila medici di medicina generale, fino a 60 mila odontoiatri e fino a 23mila medici specializzandi. A tendere verranno coinvolti anche i medici della Federazione Medico Sportiva Italiana, i medici competenti dei siti produttivi e della grande distribuzione, oltre che i medici convenzionati ambulatoriali e i farmacisti. Proseguirà, se necessario, l’assunzione di medici e infermieri a chiamata, in aggiunta agli oltre 1700 già operativi. In caso di emergenza scenderanno in campo anche team mobili.

Capitolo a parte è quello del potenziamento della rete vaccinale esistente che contava a metà aprile 1733 punti vaccinali. Nuovi centri sono stati allestiti nelle chiese e nelle palestre, e prossimamente nelle fabbriche, nelle palestre, nelle scuole e in altre strutture di associazioni e della Conferenza Episcopale Italiana.

Vaccino under 60, come funziona e a chi spetta prima

Ora, appena messi in sicurezza gli ultra 65enni, la campagna vaccinale si aprirà a tutte le classi di età, ha detto il commissario Figliuolo. Ma anche in questa nuova fase è prevista una corsia preferenziale per i soggetti fragili: si tratta delle persone di età inferiore ai 60 anni con comorbidità.

Mentre l’Ema ha comunicato di aver avviato la valutazione di una domanda per estendere l’uso del vaccino Pfizer–BioNTech agli adolescenti tra i 12 e i 15 anni (l’esito è atteso entro giugno: al momento questo vaccino è autorizzato dai 16 anni in su), anche per gli under 60 Figliuolo ha anticipato che si sta valutando la somministrazione di AstraZeneca.

Rientrano in questa categoria le persone affette da patologie o situazioni di compromissione immunologica che possono aumentare il rischio di sviluppare forme severe di Covid-19 seppur senza quella connotazione di gravità riportata per le persone fragili.

L’elenco delle patologie e dei codici esenzione per la comorbidità under 60

Ecco le patologie e i relativi codici esenzione per la definizione delle persone con comorbidità di età inferiore ai 60 anni:

  • 014.303 SINDROME DA DIPENDENZA DA ALCOOL
  • 014.304 DIPENDENZA DA DROGHE
  • 017.345 EPILESSIE
  • 038.332 MORBO DI PARKINSON
  • 051 SOGGETTI NATI CON CONDIZIONI DI GRAVI DEFICIT FISICI, SENSORIALI E NEUROPSICHICI
  • 005.307.1 ANORESSIA NERVOSA
  • 005.307.51 BULIMIA
  • 011.290.0 DEMENZA SENILE, NON COMPLICATA
  • 011.290.1 DEMENZA PRESENILE
  • 011.290.2 DEMENZA SENILE CON ASPETTI DELIRANTI O DEPRESSIVI
  • 011.290.4 DEMENZA ARTERIOSCLEROTICA
  • 011.291.1 SINDROME AMNESICA DA ALCOOL
  • 011.294.0 SINDROME AMNESICA
  • 029.331.0 MALATTIA DI ALZHEIMER
  • 038.333.0 ALTRE MALATTIE DEGENERATIVE DEI NUCLEI DELLA BASE
  • 038.333.1 TREMORE ESSENZIALE ED ALTRE FORME SPECIFICATE DI TREMORE
  • 038.333.5 ALTRE FORME DI COREA
  • 044.295.0 PSICOSI SCHIZOFRENICHE TIPO SEMPLICE
  • 044.295.1 PSICOSI SCHIZOFRENICHE TIPO DISORGANIZZATO
  • 044.295.2 PSICOSI SCHIZOFRENICHE TIPO CATATONICO
  • 0C02.441.7 ANEURISMA TORACOADDOMINALE SENZA MENZIONE DI ROTTURA
  • 0A02.745 ANOMALIE DEL BULBO CARDIACO E ANOMALIE DEL SETTO CARDIACO
  • 005.307.1 ANORESSIA NERVOSA
  • 0A02.427 ARITMIE CARDIACHE
  • 0C02.447.6 ARTERITE NON SPECIFICATA
  • 006.714.0 ARTRITE REUMATOIDE
  • 006.714.33 ARTRITE REUMATOIDE GIOVANILE MONOARTICOLARE
  • 006.714.32 ARTRITE REUMATOIDE GIOVANILE PAUCIARTICOLARE
  • 006.714.30 ARTRITE REUMATOIDE GIOVANILE, CRONICA O NON SPECIFICATA, POLIARTICOLARE
  • 045.696.0 ARTROPATIA PSORIASICA
  • 007.493 ASMA
  • 007.493.2 ASMA
  • 0C02.440 ATEROSCLEROSI
  • 057 BRONCOPNEUMOPATIA CRONICA OSTRUTTIVA (BPCO) NEGLI STADI CLINICI
  • 005.307.51 BULIMIA
  • 0031.404 CARDIONEFROPATIA IPERTENSIVA
  • 0031.402 CARDIOPATIA IPERTENSIVA
  • 009.556 COLITE ULCEROSA
  • 044.298.2 CONFUSIONE REATTIVA
  • RC0200 DEFICIT DI ALFA 1 ANTI-TRIPSINA
  • 011.290.4 DEMENZA ARTERIOSCLEROTICA
  • 011.290.1 DEMENZA PRESENILE
  • 011.290.2 DEMENZA SENILE CON ASPETTI DELIRANTI O DEPRESSIVI
  • 011.290.0 DEMENZA SENILE, NON COMPLICATA
  • 044.296.3 DEPRESSIONE MAGGIORE, EPISODIO RICORRENTE
  • 044.296.2 DEPRESSIONE MAGGIORE, EPISODIO SINGOLO
  • 059.694.0 DERMATITE ERPETIFORME
  • 012.253.5 DIABETE INSIPIDO
  • 013.250 DIABETE MELLITO
  • 014.304 DIPENDENZA DA DROGHE
  • 0A02.V45.0 DISPOSITIVO CARDIACO POSTCHIRURGICO
  • 0A02.V45.0 DISPOSITIVO CARDIACO POSTCHIRURGICO IN SITU
  • 0A02.426 DISTURBI DELLA CONDUZIONE
  • 0A02.429.4 DISTURBI FUNZIONALI CONSEGUENTI A CHIRURGIA CARDIACA
  • 044.299.0 DISTURBO AUTISTICO
  • 0C02.444 EMBOLIA E TROMBOSI ARTERIOSE
  • 0C02.453 EMBOLIA E TROMBOSI DI ALTRE VENE
  • 009.555 ENTERITE REGIONALE
  • 016.070.54 EPATITE C CRONICA SENZA MENZIONE DI COMA EPATICO
  • 016.571.4 EPATITE CRONICA
  • 016.070.33 EPATITE VIRALE B CRONICA, SENZA MENZIONE DI COMA EPATICO, CON EPATITE DELTA
  • 016.070.32 EPATITE VIRALE B CRONICA, SENZA MENZIONE DI COMA EPATICO, SENZA MENZIONE DI EPATITE DELTA
  • 016.070.9 EPATITE VIRALE NON SPECIFICATA SENZA MENZIONE DI COMA EPATICO
  • 017.345 EPILESSIE
  • 0C02.447.0 FISTOLA ARTEROVENOSA ACQUISITA
  • 061.582.4 GLOMERULONEFRITE CRONICA CON LESIONI DI GLOMERULONEFRITE RAPIDAMENTE PROGRESSIVA
  • 061.582.2 GLOMERULONEFRITE CRONICA CON LESIONI DI GLOMERULONEFRITE MEMBRANOPROLIFERATIVA
  • 061.582.1 GLOMERULONEFRITE CRONICA CON LESIONI DI GLOMERULONEFRITE MEMBRANOSA (COMPRESA LA GLOMERULOSCLEROSI FOCALE)
  • 035.242.2 GOZZO MULTINODULARE TOSSICO
  • 035.242.3 GOZZO NODULARE TOSSICO NON SPECIFICATO
  • 035.242.0 GOZZO TOSSICO DIFFUSO
  • 035.242.1 GOZZO TOSSICO UNINODULARE
  • 020.042 INFEZIONE DA VIRUS DELLA IMMUNODEFICIENZA UMANA (HIV)
  • 020.079.53 INFEZIONE DA VIRUS DELLA IMMUNODEFICIENZA UMANA, TIPO 2 [HIV2]
  • 023.585 INSUFFICIENZA RENALE CRONICA
  • 024.518.83 INSUFFICIENZA RESPIRATORIA (CRONICA)
  • 0C02.557.1 INSUFFICIENZA VASCOLARE CRONICA DELL’INTESTINO
  • 026.252.0 IPERPARATIROIDISMO
  • 0031.405.0 IPERTENSIONE
  • 0A31.401 IPERTENSIONE ESSENZIALE
  • 031.401 IPERTENSIONE ESSENZIALE
  • A031.401 IPERTENSIONE ESSENZIALE
  • 0031.405 IPERTENSIONE SECONDARIA
  • 026.252.1 IPOPARATIROIDISMO
  • 027.244 IPOTIROIDISMO ACQUISITO
  • 027.243 IPOTIROIDISMO CONGENITO
  • 028.710.0 LUPUS ERITEMATOSO SISTEMICO
  • 0A02.416 MALATTIA CARDIOPOLMONARE CRONICA
  • 059.579.0 MALATTIA CELIACA
  • 029.331.0 MALATTIA DI ALZHEIMER
  • 030.710.2 MALATTIA DI SJOGREN
  • 0A02.395 MALATTIE DELLA VALVOLA AORTICA
  • 0A02.394 MALATTIE DELLA VALVOLA MITRALE
  • 0A02.396 MALATTIE DELLE VALVOLE MITRALE E AORTICA
  • 0A02.397 MALATTIE DI ALTRE STRUTTURE ENDOCARDICHE
  • 067.710.9 MALATTIE DIFFUSE DEL CONNETTIVO NON SPECIFICATE
  • 044.296.1 MANIA, EPISODIO RICORRENTE
  • 044.296.0 MANIA, EPISODIO SINGOLO
  • 034.358.0 MIASTENIA GRAVE
  • 038.332 MORBO DI PARKINSON
  • 039.253.3 NANISMO IPOFISARIO
  • 0031.403 NEFROPATIA IPERTENSIVA
  • 0B02.434 OCCLUSIONE DELLE ARTERIE CEREBRALI
  • 0B02.433 OCCLUSIONE E STENOSI DELLE ARTERIE PRECEREBRALI
  • 044.297.2 PARAFRENIA
  • 044.297.1 PARANOIA
  • 061.590.0 PIELONEFRITE CRONICA
  • 044.298.0 PSICOSI DI TIPO DEPRESSIVO
  • 044.299.1 PSICOSI DISINTEGRATIVA
  • 044.296.8 PSICOSI MANIACO-DEPRESSIVA, ALTRA E NON SPECIFICATA
  • 044.298.4 PSICOSI PARANOIDE PSICOGENA
  • 044.295.7 PSICOSI SCHIZOFRENICA TIPO SCHIZOAFFETTIVO
  • 044.295.2 PSICOSI SCHIZOFRENICHE TIPO CATATONICO
  • 044.295.1 PSICOSI SCHIZOFRENICHE TIPO DISORGANIZZATO
  • 044.295.3 PSICOSI SCHIZOFRENICHE TIPO PARANOIDE
  • 044.295.0 PSICOSI SCHIZOFRENICHE TIPO SEMPLICE
  • 044.298.1 PSICOSI, TIPO AGITATO
  • 061.587 RENE GRINZO GLOMERULONEFRITICO
  • 062.753.13 RENE POLICISTICO AUTOSOMICO DOMINANTE
  • 0031.362.11 RETINOPATIA IPERTENSIVA
  • RH0011 SARCOIDOSI
  • 044.295.5 SCHIZOFRENIA LATENTE
  • 044.295.6 SCHIZOFRENIA RESIDUALE
  • RM0120 SCLEROSI SISTEMICA
  • 047.710.1 SCLEROSI SISTEMICA (PROGRESSIVA)
  • 044.296.5 SINDROME AFFETTIVA BIPOLARE, EPISODIO DEPRESSIVO
  • 044.296.4 SINDROME AFFETTIVA BIPOLARE, EPISODIO MANIACALE
  • 044.296.6 SINDROME AFFETTIVA BIPOLARE, EPISODIO MISTO
  • 044.296.7 SINDROME AFFETTIVA BIPOLARE, NON SPECIFICATA
  • 011.294.0 SINDROME AMNESICA
  • 011.291.1 SINDROME AMNESICA DA ALCOOL
  • 014.303 SINDROME DA DIPENDENZA DA ALCOOL
  • 032.255.0 SINDROME DI CUSHING
  • 006.714.1 SINDROME DI FELTY
  • 061.581.2 SINDROME NEFROSICA CON LESIONI DI GLOMERULONEFRITE MEMBRANOPROLIFERATIVA
  • 061.581.1 SINDROME NEFROSICA CON LESIONI DI GLOMERULONEFRITE MEMBRANOSA
  • 044.297.3 SINDROME PARANOIDE A DUE
  • 0C02.459.1 SINDROME POSTFLEBITICA
  • 048 SOGGETTI AFFETTI DA PATOLOGIE NEOPLASTICHE MALIGNE E DA TUMORI DI COMPORTAMENTO INCERTO
  • 051 SOGGETTI NATI CON CONDIZIONI DI GRAVI DEFICIT FISICI, SENSORIALI E NEUROPSICHICI
  • 054.720.0 SPONDILITE ANCHILOSANTE
  • 044.297.0 STATO PARANOIDE SEMPLICE
  • 0C02.447.1 STENOSI DI ARTERIA
  • 056.245.2 TIROIDITE LINFOCITARIA CRONICA
  • 038.333.1 TREMORE ESSENZIALE ED ALTRE FORME SPECIFICATE DI TREMORE
  • 036.443.1 TROMBOANGIOITE OBLITERANTE (MORBO DI BUERGER)
  • 0C02.452 TROMBOSI DELLA VENA PORTA
  • 0A02.V43.3 VALVOLA CARDIACA SOSTITUITA CON ALTRI MEZZI
  • 0A02.V42.2 VALVOLA CARDIACA SOSTITUITA DA TRAPIANTO
  • 0C02.V43.4 VASO SANGUIGNO SOSTITUITO CON ALTRI MEZZI

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Vaccini under 60, a chi tocca prima: le patologie e i codici di esenzi...