Vaccino AstraZeneca: gli effetti collaterali molto comuni, comuni e rari

Mentre rallenta ancora la campagna vaccinale, per via dei ritardi e del taglio alle dosi anche da parte del colosso anglo-svedese, ecco gli effetti indesiderati normali, e non

Ecco che, a poco meno di due mesi dal Vax Day, il giorno di partenza delle vaccinazioni anti-Covid fissate in tutta Europa il 27 dicembre, il meccanismo si inceppa di nuovo. Dopo i ritardi di Pfizer e Moderna, anche AstraZeneca annuncia tagli e ritardi alle dosi in arrivo.

AstraZeneca taglia le dosi di vaccino

La casa farmaceutica ha annunciato che questa settimana ridurrà del 15% le consegne del farmaco in Italia. Attraverso un comunicato ufficiale ha precisato che sta lavorando “per rispettare l’impegno di consegnare all’Italia 4,2 milioni di dosi nel primo trimestre, con l’obiettivo di superare i 5 milioni”.

Perché allora il taglio? Per via dei processi di produzione “complessi” e “una moltitudine di fattori produttivi e di test di qualità che vengono minuziosamente fatti su ogni lotto”, che possono avere un impatto su data, frequenza e numero di dosi di ogni consegna, dice l’azienda.

Per questo motivo la consegna effettuata il 19 febbraio è risultata inferiore di circa il 7% rispetto alle previsioni, anche se le consegne della settimana precedente erano leggermente superiori al previsto.

Ora, per la settimana in corso, il colosso anglo-svedese, secondo quanto riportato da Reuters che cita come fonte un anonimo funzionario di Bruxelles, dovrebbe consegnare meno della metà dei vaccini previsti dal contratto con l’Unione europea nel secondo trimestre.

Come funziona il vaccino

Mentre arriva l’approvazione dell’AIFA fino ai 65 anni di età per la somministrazione, sentiamo anche continuamente parlare degli effetti collaterali che AstraZeneca scatenerebbe nei vaccinati, molto più frequenti, apparentemente, di Pfizer e Moderna, come i casi di cui si è molto parlato relativi alla Germania. Cerchiamo di spiegare bene cosa accade, e perché.

Intanto ricordiamo che il vaccino AstraZeneca viene somministrato ad adulti di età pari o superiore a 18 anni. Il vaccino stimola le difese naturali dell’organismo, cioè il nostro sistema immunitario, a produrre anticorpi e globuli bianchi specializzati che agiscono contro il virus, fornendo così protezione contro la malattia Covid-19. Chiariamo ancora una volta che nessuno dei componenti di questo vaccino può provocare il Covid.

Questo, tuttavia, non significa avere protezione totale contro il virus, che è possibile, seppur i casi limitati, contrarre. Ma sicuramente, se contratto, in caso di sintomi si svilupperà una malattia lieve, scongiurando forme gravi di Covid, ricoveri in ospedale e potenzialmente morte.

Effetti indesiderati di AstraZeneca

Come tutti i medicinali, anche questo vaccino può causare effetti indesiderati, sebbene non tutte le persone li manifestino. La comparsa di effetti indesiderati lievi è considerata dagli esperti assolutamente normale, proprio perché indicatrice dell’attivazione della risposta immunitaria.

Effetti collaterali molto comuni

Effetti collaterali molto comuni possono interessare più di 1 persona su 10:

  • dolorabilità, dolore, calore, prurito o lividi nel punto in cui viene praticata l’iniezione
  • sensazione di stanchezza (affaticamento) o sensazione di malessere generale
  • brividi o sensazione di febbre
  • mal di testa
  • sensazione di malessere (nausea)
  • dolore alle articolazioni o dolore muscolare.

Effetti collaterali comuni

Effetti collaterali comuni possono interessare fino a 1 persona su 10:

  • gonfiore o arrossamento nel punto in cui viene praticata l’iniezione
  • febbre >38°C
  • malessere (vomito) o diarrea

Effetti collaterali non comuni

Effetti collaterali non comuni possono interessare fino a 1 persona su 100:

  • sonnolenza o sensazione di vertigini
  • diminuzione dell’appetito
  • ingrossamento dei linfonodi
  • sudorazione eccessiva, prurito o eruzione cutanea.

Cosa fare in caso di effetti collaterali

Se si manifesta un qualsiasi effetto indesiderato, è necessario rivolgersi al medico, al farmacista o all’infermiere. È anche possibile, e utile, segnalare gli effetti indesiderati direttamente tramite il sistema nazionale di segnalazione.

Se compare un qualsiasi effetto indesiderato non menzionato nel foglio illustrativo, è necessario informare immediatamente il medico, il farmacista o l’infermiere.

Bisogna invece richiedere assistenza medica urgente se si manifestano sintomi di grave reazione allergica. Queste reazioni possono includere una combinazione di uno qualsiasi dei seguenti sintomi:

  • sensazione di svenimento o stordimento
  • cambiamenti nel battito cardiaco
  • fiato corto
  • respiro sibilante
  • gonfiore delle labbra, del viso o della gola
  • orticaria o eruzione cutanea
  • nausea o vomito
  • mal di stomaco.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Vaccino AstraZeneca: gli effetti collaterali molto comuni, comuni e ra...