Vaccini, quanto siamo vicini all’immunità di gregge

Quanti italiani sono immunizzati e quante somministrazioni sta facendo l'Italia ogni giorno

Come sta andando la campagna di vaccinazione? I nodi da sciogliere sono diversi: le piazze si sono, nelle ultime settimane, riempite di no vax, ma è pur vero che l’introduzione dell’obbligo di Green Pass – per accedere a ristoranti e bar al chiuso, palestre, cinema e stadi, – al via dal 6 agosto, ha avuto per effetto un boom di prenotazioni. Che in alcune regioni, come ad esempio la Lombardia, si era verificato già prima delle decisioni del CdM: probabilmente si è trattato della paura per l’ascesa nel numero di contagi provocata dalla variante Delta, più contagiosa tra il 40 e il 60% rispetto alla variante Alfa, che a sua volta era per il 50% più trasmissibile del ceppo originario di Wuhan.

C’è poi il nodo degli over 60, la categoria anagrafica che ha manifestato una maggiore resistenza all’immunizzazione. A metà luglio a non essersi recati agli hub erano in 2,4 milioni. Senza contare i 200mila docenti che potrebbero rappresentare il principale ostacolo alla riapertura delle scuole e rispetto ai quali si valuta l’obbligo di vaccinazione.

Alla luce di tutti questi sviluppi, è lecito chiedersi come stia andando la campagna di vaccinazione e cosa ci aspetta ad agosto.

Come sta andando la campagna di vaccinazione in Italia

Sono 36.240.179 le persone vaccinate con la prima dose. Si tratta del 61,2% della popolazione totale. Rispetto ai primi giorni della campagna vaccinale, si può inoltre notare come il gap con le seconde dosi sia notevolmente diminuito. Sono 32.676.131 i cittadini che hanno fatto anche il richiamo, equivalenti al 55,1% del totale e al 60% della platea dei vaccinabili. Le inoculazioni giornaliere sono stabili al di sopra delle 500mila al giorno. Un numero, questo, che colloca l’Italia sopra la media europea delle inoculazioni in proporzione al numero di abitanti.

Vaccini, cosa succede ad agosto e quando arriva l’immunità di gregge

L’obiettivo è sempre lo stesso: avere l’80% dei cittadini vaccinati entro il 30 settembre per raggiungere l’immunità di comunità entro l’autunno. Al ritmo attuale l’obiettivo è più che raggiungibile. Di ostacoli in grado di compromettere i risultati auspicati ancora non se ne vedono. Il presidente del Consiglio Mario Draghi ha assicurato all’Italia, tramite l’Ue, una fornitura di ulteriori dosi di vaccino entro la terza settimana di agosto. Lo ha detto il commissario all’emergenza Francesco Paolo Figliuolo. Si parla di un milione di dosi.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Vaccini, quanto siamo vicini all’immunità di gregge