Vaccini agli adolescenti, cosa prevede il piano di Figliuolo

Gli italiani con un’età tra i 12 e i 18 anni sono terzi al mondo per numero di adesioni

Tutto pronto per ripartire con la scuola in presenza. E mentre si litiga sull’obbligo del certificato verde per le mense aziendali – una misura che, per i sindacati equivarrebbe alla quasi obbligatorietà del Green Pass sul posto di lavoro – un decreto del presidente del Consiglio Mario Draghi ha già stabilito che tutti i docenti, entro settembre, dovranno essere vaccinati se vogliono presiedere le lezioni.

Naturalmente i conti si faranno soprattutto sugli studenti: sono appunto i giovanissimi a rappresentare la fetta più grossa della popolazione scolastica. E saranno loro i principali responsabili di un ritorno in classe in sicurezza: di tempo non ce n’è tantissimo, ma mentre il commissario all’emergenza Francesco Paolo Figliuolo si avvia a conquistare l’obiettivo del 70-80% di immunizzati entro settembre – messo nero su bianco in agenda in tempi non sospetti e ormai praticamente alla portata – saranno a breve in campo una serie di iniziative per coinvolgere gli under 20 nella campagna vaccinale.

Registrati per continuare a leggere GRATIS questo contenuto