Attenzione ai “furbetti delle vacanze”: le 8 cose da sapere per evitare le truffe

La Polizia postale, in collaborazione con l'Unione Nazionale Consumatori e Subito, ha stilato una mini guida con 8 regole per permettere ai viaggiatori di prenotare in sicurezza

Un’estate strana quella che gli italiani si avvicinano a vivere, tra focolai Covid attivi in vari punti dello Stivale, paura, voglia di riscatto, smart working o, in sempre più casi purtroppo, nessun lavoro perché troppe sono le imprese che non ce l’hanno fatta a riaprire, o dopo il lockdown l’hanno fatto ma la situazione è risultata insostenibile.

In un momento di estrema vulnerabilità, come questa, si affacciano online i “furbetti delle vacanze” che promettono sconti esagerati o offerte strepitose. Ma attenzione, perché è proprio nei momenti di maggior fragilità che i truffatori operano.

Lo sa bene la Polizia Postale e delle Comunicazioni, che in collaborazione con l’Unione Nazionale Consumatori e Subito, ha deciso di stilare un vademecum per informare i cittadini e offrire strumenti concreti per difendersi sul web.

Le 8 regole d’oro contro le truffe in vacanza

La regola generale è sempre massima attenzione ad agire in sicurezza sul web, fin dal momento della ricerca e prenotazione, per garantirsi un’estate serena e sicura da tutti i punti di vista. Ecco la guida di 8 regole per programmare e vivere una vacanza in sicurezza:

  • Immagini realistiche, complete e non troppo patinate
    Per verificare la coerenza e la veridicità tra immagini e case, utilizzate un motore di ricerca web di immagini su cui caricare le foto presenti nell’annuncio e controllate che non si tratti di foto da repertorio ma di scatti di una casa reale
  • Descrizione completa e dettagliata dell’immobile
    Per capire se l’immobile e la zona (distanza dal mare, posizione centrale…) corrispondono alla descrizione fatta nell’annuncio, cercate la strada indicata sulle mappe disponibili nel web e, una volta trovato il luogo esatto, visualizzatelo tramite satellite
  • Contattate l’inserzionista via chat
    Per conferme ulteriori, prendete contatto con l’inserzionista tramite la chat della piattaforma, chiedete informazioni e foto aggiuntive sull’immobile e approfondite con una chiacchierata chiedendo il numero di telefono, possibilmente fisso
  • Prezzo dell’immobile adeguato
    Per capire se un prezzo è alto, basso o adeguato è opportuno fare una ricerca sulla zona tramite la piattaforma in cui è presente l’annuncio, utilizzando anche un motore di ricerca e controllando se il prezzo non è troppo basso e quindi effettivamente in linea con la località e la struttura della casa
  • Incontro con l’inserzionista
    Per verificare che tutto sia regolare, incontrate dove possibile l’inserzionista per una visita della casa e per consegnare l’importo dovuto di persona
  • Richiesta e valore caparra
    La richiesta di una caparra è legittima, purché non superiore al 20% del totale
  • Documenti di identità
    Non inviate documenti personali: carta d’identità, patente o passaporto non devono mai essere condivisi in quanto potrebbero essere utilizzati per fini poco leciti
  • Pagamenti
    Effettuate pagamenti solo su IBAN o tramite metodi di pagamento tracciato. L’IBAN bancario deve essere riconducibile a un conto corrente italiano che è possibile verificare tramite strumenti come IBAN calculator.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Attenzione ai “furbetti delle vacanze”: le 8 cose da sapere pe...