Come funziona Ufirst, l’app di Esselunga per fare la coda da casa

Si chiama "Ufirst" e consente di prenotare il proprio numero di accesso e controllare l'avanzamento della fila al supermercato

Per evitare le lunghe code davanti ai supermercati tipiche di questi giorni di lockdown, arriva un’app che consente di monitorare l’avanzamento della fila nello store più vicino e prenotare un numero di accesso. La novità viene lanciata da Esselunga, e l’applicazione, disponibile per tutti gli smartphone, offre ai clienti la possibilità di mettersi in fila restando a casa propria.

L’applicazione per smartphone

L’app si chiama “Ufirst” e non è stata sviluppata da Esselunga: la piattaforma esisteva già da tempo ed è già stata usata da altre aziende. Ma con l’arrivo del coronavirus, la famosa catena di supermercati ha deciso di sfruttare questa innovazione tecnologica per consentire ai propri clienti di evitare lunghi incolonnamenti all’ingresso del supermercato per via degli ingressi contingentati.

Come funziona

Disponibile su Google Play Store ed Apple Store, il suo funzionamento è molto semplice. Il servizio integra il sistema sviluppato da Esselunga per gestire gli ingressi scaglionati della clientela con il funzionamento originario della piattaforma.

Per prima cosa, si dovrà trovare lo store Esselunga più vicino che utilizza Ufirst: a quel punto, l’utente potrà prenotare il proprio posto in fila sul suo smartphone. Non solo: restando collegati all’applicazione, si potrà seguire l’avanzamento della coda, in modo da poter calcolare meglio le tempistiche per uscire di casa e ridurre il tempo in cui si sta fuori.

Un’alternativa all’app

Per i “meno tecnologici”, in alternativa all’applicazione Esselunga offre lo stesso servizio telefonicamente. I clienti potranno cioè chiamare il punto vendita e prenotare così un posto in fila, restando poi aggiornati sull’avanzamento della coda via SMS.

Al via le prime sperimentazioni

La sperimentazione di Ufirst è già partita in diversi store Esselunga in Lombardia, Veneto, Toscana e Piemonte. “Fin dall’inizio dell’emergenza l’attivazione di protocolli e strumenti per la sicurezza di clienti e dipendenti è stata una nostra priorità”, ha spiegato Roberto Selva, Chief Marketing & Customer Officer di Esselunga.

“La scelta di digitalizzare gli accessi per tutelare la salute delle persone attraverso il rispetto delle distanze di sicurezza – aggiunge il manager – va in questa direzione. L’utilizzo della app, al momento in fase di test, nasce inoltre dalla volontà di migliorare l’esperienza di acquisto dei nostri clienti”.

Altri servizi simili

Ma questo non è l’unico servizio che permette di “fare la fila” al supermercato a distanza. Altre opzioni comprendono il sito Filaindiana.it e l’app DoveFila. In generale, piattaforme di questo genere diventano fondamentali anche in vista dell’estate, perché eviteranno ai clienti di dover attendere il proprio turno sotto il sole. 

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Come funziona Ufirst, l’app di Esselunga per fare la coda da cas...