Nuove truffe su WhatsApp: attenzione a questi messaggi degli amici e sui vaccini

Ancora una volta WhatsApp viene usato per tentavi di truffa che mirano ad ottenere dati sensibili, soprattutto carte di credito e conti correnti

Ancora una volta WhatsApp viene preso di mira e usato per tentavi di truffa che possono davvero costare carissimo.

Dopo la truffa che invitava pochi giorni fa a scaricare la presunta “versione WhatsApp rosa”, individuata dal ricercatore di sicurezza Rajshekhar Rajaharia, che l’ha prontamente denunciata su Twitter, ora è la volta di un tentativo di raggiro ancora più subdolo.

WhatsApp, come riconoscere i messaggi truffa che arrivano dagli amici

La nuova truffa infatti coinvolge account WhatsApp di veri amici, inducendo le persone a fidarsi e a pensare si tratti di messaggi veritieri. A lanciare per prima l’allarme questa volta è stata la Questura di Brescia.

Già centinaia di utenti hanno ricevuto sul proprio smartphone un messaggio WhatsApp inviato da un amico vero presente nella propria rubrica del telefono. In pratica, dal profilo di un utente amico, hackerato, partono messaggi diretti a tutti i suoi contatti, tramite i quali il povero malcapitato destinatario viene invitato a comunicare i dati della propria carta di credito per aiutare il mittente a completare un acquisto.

Il messaggio recita quasi sempre la frase: “Ho bisogno di un favore”. E ancora: “Ho comprato da internet ma la mia carta di credito è scaduta. Posso usare la tua e ti faccio un bonifico?”. Parole dunque che, arrivando da persone che conosciamo e di cui ci fidiamo, ci farebbero immediatamente cliccare.

Attenzione invece, perché si tratta di una truffa. L’obiettivo dei truffatori naturalmente è ottenere i nostri dati della carta di credito per poter effettuare acquisti e potenzialmente svuotare il conto corrente. Occhio alle formule soprattutto, perché l’italiano non proprio perfetto già dovrebbe indurci a pensare che si possa trattare di un messaggio trappola.

I finti messaggi per fare il vaccino Covid

Su WhatsApp è tornata anche la truffa relativa ai vaccini Covid. Già mesi fa era stato bloccato il tentativo di raggiro ai danni di persone anziane contattate via SMS per un appuntamento di somministrazione di vaccino anti-Covid soprattutto in Lombardia e Veneto, ma anche in altre parti del Nord Italia.

Come per la truffa che sfrutta il nome Inps, il target è spesso quello più anziano in questo caso. “Per info e dettagli su come prenotare il vaccino antiCovid over 80 chiama subito il 1240, un assistente personale è a tua disposizione h24 7 gg su 7” recitava il messaggio.

Ora, nuovi messaggi più o meno sempre simili, ma inviati tramite WhastApp, arrivano da pseudo medici o amministrativi delle varie ASL territoriali e invitano gli utenti a vaccinarsi contro il Covid, presentano alcuni form da compilare per la registrazione alla campagna di immunizzazione. L’obiettivo è sempre lo stesso: ottenere dalle persone dati e informazioni riservate.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Nuove truffe su WhatsApp: attenzione a questi messaggi degli amici e s...