Attenzione alla truffa Lidl che sfrutta anche Telepass: come riconoscerla

Tantissime le truffe registrate in questo avvio di 2021. Questa volta si tratta dello sfruttamento del marchio Lidl, con un indirizzo finto di Telepass

L’anno nuovo è iniziato con una valanga di truffe online, quasi da perdere il conto. Dalle truffe WhatsApp a quella della finta banca, dalle mascherine contraffatte ai falsi farmaci anti-Covid, l’elenco è davvero lungo.

Ora, noi di QuiFinanza ne abbiamo scovata un’altra, di cui probabilmente alcuni di voi saranno stati vittime, forse inconsapevoli. Si tratta questa volta dello sfruttamento del marchio Lidl, celebre catena di discount tedesca diffusissima anche in Italia, da Nord a Sud.

La truffa Lidl-Telepass

La truffa in questo caso si consuma via mail. Il mittente ha attirato subito la nostra attenzione. Si legge infatti “Lidl | Regalo”, peccato che la mail di provenienza, a ben guardare, non c’entri nulla con Lidl, ma sfrutti anzi il nome di Telepass: “no-reply@services.telepass.it”. Già questo potrebbe indurci a capire che si tratta di una truffa, ma bisogna avere gli occhi allenati, altrimenti aprire la mail è un attimo.

Facendo clic sulla mail, infatti, ci troviamo di fronte alla foto del presunto “Mensieur”, il Monsieur Cuisine, il robottino da cucina di Lidl realizzato sulla falsariga del Bimby, per cui peraltro Lidl è stata condannata in Spagna per violazione della proprietà intellettuale. Appena sotto ci viene chiesto di verificare i nostri dati:

Congratulazioni …,
Sei stato selezionato per partecipare alla nostra lotteria per vincere La nuova cucina di Monsieur!

Verifica i tuoi dati di seguito:

Nome utente: …
Email: …
Adress IP : …

la partecipazione è gratuita!
Tenta la fortuna!

Truffa Lidl Telepass

Truffa Lidl Telepass

Cliccando cosa succederebbe? Verremmo immediatamente portati su un sito truffa, oppure ci verrebbe “iniettato” sul pc o sul telefono un virus, che riuscirebbe presumibilmente a sottrarci tutta una serie di dati personali, che vanno da informazioni sensibili a password, fino al conto corrente e ai numeri della carta di credito.

Il precedente

Tra l’altro non è la prima volta che viene tentata una truffa sfruttando questo indirizzo mail. Abbiamo trovato traccia già nel 2015 di questa mail:

Gentile Cliente,
ti informiamo che la tua fattura è disponibile su http://www.telepass.it, in conformità a quanto previsto dalle Norme e Condizioni del servizio. Da questo momento potrai visualizzare e stampare la fattura tramite la tua area riservata “Telepass Club”.

Ti ricordiamo che, il documento fiscale del tuo Telepass prevede:
– una fattura emessa da Telepass S.p.A per i servizi (canoni Telepass, canone Premium, quota associativa, spese);
– una fattura emessa da Autostrade per l’Italia (ASPI) per i viaggi (con eventuali sconti Premium) sempre corredata di elenco viaggi;
– eventuali fatture emesse da Telepass S.p.A. per conto dei gestori, sulle soste effettuate nei parcheggi convenzionati;
– un documento di riepilogo degli addebiti di tutte le fatture.

Le fatture e l’elenco viaggi rimarranno accessibili online per almeno 24 mesi dalla data di emissione; trascorso tale periodo sarà comunque sempre possibile per il cliente richiedere a Telepass una copia cartacea delle fatture, conforme all’originale, alle condizioni previste dal contratto.

Per le caratteristiche del servizio sarà comunque necessario stampare il documento e conservarlo ai fini delle vigenti disposizioni di legge.
Per maggiori informazioni consulta http://www.telepass.it

Ricordiamo sempre di non cliccare mai nessun elemento contenuto nelle mail sospette e di eliminarle. Per tutti i consigli utili su come difendersi dalle truffe vi rimandiamo qui.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Attenzione alla truffa Lidl che sfrutta anche Telepass: come riconosce...