Tamponi Covid, dai prezzi alla durata per il green pass: cosa cambia

Con il nuovo decreto green pass il governo ha previsto nuove regole anche per i tamponi. Prezzi calmierati, per alcuni gratis e che durano di più

Non solo estensione dell’obbligo del certificato verde (qui tutte le nuove regole per i lavoratori privati e qui per i dipendenti pubblici), ma anche novità importanti riguardo ai prezzi dei tamponi Covid.

Mentre arriva l’ennesima bocciatura, del Consiglio di Stato stavolta dopo quella del Tar, riguardo al ricorso contro il passaporto verde presentato da 4 cittadini non vaccinati (bocciato perché “non viola la privacy”), con il nuovo decreto green pass il governo ha infatti previsto nuove regole anche per i tamponi.

Tamponi in farmacia: i nuovi prezzi

Il decreto fissa l’obbligo per le farmacie di somministrare i test antigenici, cioè i cosiddetti rapidi che danno l’esito in 15 minuti, applicando prezzi calmierati, cioè quelli già definiti nel protocollo d’intesa siglato dal Commissario straordinario generale Figliuolo d’intesa con il ministro della Salute Roberto Speranza.

Ad oggi ogni farmacia può scegliere autonomamente il prezzo, che normalmente oscilla dai 20 ai 40 euro. Come cambierà invece da venerdì 15 ottobre? La buona notizia è che i prezzi saranno più bassi e in un caso il tampone sarà persino gratuito.

Ecco quali saranno i prezzi calmierati per legge:

  • gratis: per le categorie esenti dal vaccino (trovate l’elenco completo qui).
  • 8 euro: minori di 18 anni;
  • 15 euro: dai 18 anni in su.

Bocciata invece la richiesta dei sindacati che chiedevano il tampone gratis per tutti i lavoratori.

I nuovi prezzi resteranno in vigore almeno fino al 31 dicembre 2021, durata prevista dal decreto che coincide con la fine dello stato di emergenza, anche se è molto probabile che verrà ancora prorogato.

Tamponi, cambia la durata per i molecolari

Ma le novità non finiscono qui. Dopo l’approvazione del decreto, il ministro Speranza ha anticipato in conferenza stampa che a cambiare è anche la durata dei tamponi molecolari. Solo questi, e non dunque anche quelli rapidi.

Mentre i test Covid rapidi continueranno ad avere una durata di 48 ore, quelli molecolari, che richiedono un passaggio di lavorazione in un laboratorio di analisi allungando quindi i tempi, avranno una durata superiore, fino a 72 ore.

Il governo – ha annunciato Speranza – ha già dato parere favorevole per inserire questo emendamento nel provvedimento in esame alla Camera, cioè quello relativo al green pass. Di conseguenza, anche il green pass ottenuto tramite tampone – ma ripetiamo solo molecolare – non avrà più una durata di 48 ore bensì di 72 (per come avere il green pass, dove scaricarlo e gli altri luoghi in cui è obbligatorio vi rimandiamo qui).

La richiesta dell’estensione della durata del tampone molecolare era arrivata dalla Conferenza delle Regioni, che attraverso il presidente Massimiliano Fedriga aveva avanzato questa proposta.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Tamponi Covid, dai prezzi alla durata per il green pass: cosa cambia