Turismo a Natale e Capodanno: le regole ufficiali per gli spostamenti

Cosa si può fare e cosa no durante le feste di Natale riguardo agli spostamenti? Ci si può ad esempio spostare per turismo? Ecco cosa dicono le Faq del Governo

Cosa si può fare e cosa no durante le feste di Natale riguardo agli spostamenti? Qualcosa potrebbe cambiare a breve perché il premier Conte sta valutando di aprire alla mobilità tra Comuni nei giorni clou di Natale.

Ma ciò che c’è di certo ad oggi è che dal 21 dicembre al 6 gennaio sono vietati tutti gli spostamenti tra Regioni, anche verso le seconde case, il 25 e 26 dicembre e il 1° gennaio anche quelli tra Comuni e che per tutto il periodo natalizio resta il coprifuoco, cioè vige il divieto di spostarsi su tutto il territorio italiano, dalle 22 alle 5 e il 31 dicembre fino alle 7.

Ci si potrà spostare, come già avviene oggi, e anche nelle ore del coprifuoco, solo ed esclusivamente per motivi di lavoro, salute e in casi di necessità, e per fare rientro nel Comune di residenza, nel proprio domicilio e abitazione (qui trovate cosa si intenda esattamente con questi tre termini).

Spostamenti per genitori separati o affidatari

Ma ci sono anche casi particolari, come quelli di persone anziane sole, autosufficienti e non (lo abbiamo approfondito qui), e quelli dei genitori separati o affidatari.

Il Governo nelle sue Faq ha precisato che questi ultimi possono spostarsi tra il 21 dicembre e il 6 gennaio per andare in Comuni o Regioni diverse o all’estero per trascorrere le feste con i figli minorenni, nel rispetto dei provvedimenti del giudice o degli accordi con l’altro genitore. Questi spostamenti rientrano tra quelli motivati da “necessità”, pertanto non sono soggetti a limitazioni.

Nel caso di spostamenti da o per l’estero è comunque necessario consultare l’apposita sezione sul sito del ministero degli Affari esteri per avere informazioni sulle specifiche prescrizioni sanitarie relative al Paese da cui si proviene o in cui ci si deve recare.

Spostamenti per turismo a Natale e Capodanno

Ci si può invece spostare per turismo a Natale e Capodanno? In molti si chiedono se sia possibile in base al nuovo Dpcm andare in un altro Comune o in un’altra Regione per turismo.

Gli spostamenti per turismo all’interno del territorio nazionale sono consentiti, e comunque esclusivamente con partenza e destinazione in area gialla, se la partenza avviene entro il 20 dicembre 2020, oppure dal 7 gennaio 2021 in avanti.
Non sono consentiti spostamenti extraregionali per turismo in Italia tra il 21 dicembre e il 6 gennaio.

Cosa si può fare se si viene multati “ingiustamente”

In caso di accertamento di una violazione ai divieti imposti dal Dpcm, che si ritenga immotivato, cosa si può fare?

La valutazione della sussistenza di motivi giustificativi, e in particolare quelli per le situazioni di necessità, rispetto alle diverse situazioni che possono verificarsi in ciascun caso concreto è rimessa all’Autorità competente, che di norma è il Prefetto del luogo dove la violazione è stata accertata.

Il cittadino che non condivida il verbale di accertamento redatto dalle forze dell’ordine in caso di controllo può inviare scritti e documenti difensivi al Prefetto.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Turismo a Natale e Capodanno: le regole ufficiali per gli spostamenti