Arriva la sospensione per la RC Auto: ecco come ottenerla

La misura, inizialmente prevista solo per la Zona Rossa, potrebbe essere estesa a tutto il territorio nazionale

Tra le varie misure economiche che il Governo ha messo in campo per contrastare l’emergenza Coronavirus c’è anche la sospensione del pagamento della RC Auto. La misura è stata inserita nel Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri dello scorso 2 marzo ed era inizialmente indirizzato ai residenti delle cosiddette “Zone rosse”.

Con i successivi DPCM, di fatto, le zone rosse sono state eliminate e le misure di contenimento personale sono state estese a tutto il territorio nazionale. Lo stesso criterio, almeno per il momento, non è stato applicato alle misure economiche.

Ciò vuol dire che, a meno di nuovi interventi del Governo, le agevolazioni economiche previste inizialmente sono riservate solo agli abitanti degli 11 comuni della prima “Zona rossa” istituita nel nostro Paese. Si ipotizza, però, che in uno dei prossimi DPCM le agevolazioni verranno estese anche al resto d’Italia, inclusa la sospensione dell’RC auto. Importante, dunque, vedere come funziona il rinvio dei pagamenti dell’assicurazione auto, chi potrà usufruirne e come si dovrà richiedere.

Chi riguarda la sospensione dell’assicurazione auto

Secondo il dettato del primo Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri, la sospensione dell’RC auto dovrebbe riguardare gli automobilisti con rata in scadenza tra 21 febbraio e il 30 aprile 2020. Secondo i dati del portale Facile.it, se la misura fosse circoscritta ai comuni della prima “Zona rossa”, potrebbe riguardare alcune migliaia di automobilisti. Secondo i registri della motorizzazione, nei comuni dell’area sono registrati circa 33 mila veicoli: se la misura riguardasse il 20% di loro, vorrebbe dire che 6-7 mila automobilisti potranno pagare l’assicurazione in scadenza in un secondo momento.

Se, invece, la sospensione dovesse essere estesa a tutto il territorio nazionale, le cifre crescerebbero in maniera esponenziale. In Italia ci sono 39 milioni di auto assicurate: se la misura riguardasse il 20% del parco auto circolante, vorrebbe dire il rinvio del pagamento della rata per 7-8 milioni di autovetture. Vale la pena sottolineare per l’ennesima volta, però, che questa è solamente un’ipotesi: al momento, solamente gli abitanti della prima “Zona rossa” sono esentati dal pagamento della rata dell’assicurazione auto.

Come funziona la sospensione dell’assicurazione auto

Ovviamente, la sospensione non sarà eterna. Come previsto dal DPCM del 2 marzo, si tratta di un differimento del pagamento di un mese: chiunque vedrà sospendersi l’RC auto dovrà pagarla entro il 31 maggio 2020 (a meno che non intervengano altre modifiche) sia in un’unica soluzione sia, previo accordo con la propria compagnia assicuratrice, rateizzandolo nel corso dei mesi successivi.

Come richiedere la sospensione dell’RC auto

Di fatto, non c’è alcuna richiesta da fare. Dovrete solamente controllare quando scade la vostra RC auto (o la rata dell’assicurazione) e verificare che ricada nel periodo dal 21 febbraio al 30 aprile. Se così dovesse essere, la sospensione dell’RC auto sarebbe automatica e non dovrete far altro che attendere una comunicazione dalla vostra compagnia assicurativa.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Arriva la sospensione per la RC Auto: ecco come ottenerla