Scuola, supplenze ATA: contratto rinnovato o graduatoria? Come funziona

Oltre ai docenti, in coda per le supplenze ci sono anche i lavoratori ATA: come funziona la chiamata

Il ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi, ha affermato che tutti i docenti (oltre 857 mila quest’anno) saranno tutti al loro posto, per la prima volta, per l’inizio della scuola. Il titolare del Miur, alla Camera, ha spiegato che saranno coperte anche le 112 mila cattedre vuote, con quasi 59 mila posizioni a ruolo già assegnate (di cui poco più di 14 mila sul sostegno). L’unica eccezione è rappresentata dalle supplenze brevi, per le quali si occuperanno i singoli dirigenti scolastici.

Oltre agli insegnanti, però, c’è il personale ATA. Per i lavoratori appartenenti a questa categoria, il contratto di supplenza è scaduto il 31 agosto scorso. E la domanda che si fanno in molti è se il contratto sarà prorogato o meno. Ecco cosa succederà.

Scuola, supplenze ATA: contratto rinnovato o graduatoria? Come funziona

Come riportato da Orizzontescuola, gli uffici e i dirigenti scolastici hanno svolto un grande lavoro per assegnare gli incarichi. A tal punto che in alcune città le graduatorie di prima e seconda fascia, per alcuni profili, risultano già esaurite ed è pertanto attingere dalla terza fascia.

Il contratto Covid, scaduto il 31 agosto, però non sarà prorogato. Questo perché non esistono contratti di supplenza rinnovabili da un anno scolastico all’altro. Dunque, la nuova assegnazione viene fatta scorrendo nuovamente la graduatoria. Nella terza fascia di quella di quest’anno, inoltre, potrebbero figurare profili assenti rispetto a quello passato: in base al punteggio potrebbero avere la precedenza rispetto a chi ha già avuto una supplenza nel 2020-21 ed è tuttora in attesa di essere richiamato.

Le province in cui si può già nominare da terza fascia sono:

  • Gorizia;
  • Udine;
  • Torino;
  • Vercelli;
  • Asti;
  • Alessandria;
  • Verbano Cusio Ossola;
  • Biella;
  • Bari;
  • Foggia;
  • Cagliari;
  • Sassari.

La graduatoria di terza fascia ha validità triennale: essendo stata aggiornata quest’anno, verrà riaggiornata nel 2024.

Scuola, supplenze ATA: quanto dureranno

Le supplenze, per il momento, saranno concesse con il termine temporale fissato al 30 dicembre 2021: si tratta di 22 mila lavoratori, soprattutto assistenti amministrativi e collaboratori scolastici. Nel 2020-21 i numeri erano stati più alti, circa 50 mila. Assai difficile, perciò, riuscire a occupare lo stesso rispetto al passato.

L’obbligo del Green Pass potrebbe però cambiare anche questi numeri, dato sono previste le supplenze per la sostituzione del personale sprovvisto di certificazione verde. Partiranno dal quinto giorno di assenza ingiustificata e dureranno fino al rientro a scuola della persona senza Green Pass. Si tratta di una misura che riguarda anche i docenti: il governo ha previsto 358 milioni di euro per far fronte alla situazione.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Scuola, supplenze ATA: contratto rinnovato o graduatoria? Come funzion...