Scuola, mascherina obbligatoria anche in classe: le regole per gli studenti dai 6 anni in su

Il 14 settembre le scuole "riapriranno in sicurezza", ma con una novità che finora sembrava esclusa: l'uso della mascherina anche in classe, (quasi) sempre

Ancora molta confusione regna sul mondo della scuola, ma il 14 settembre le scuole “riapriranno in sicurezza”, ma con una novità che finora sembrava esclusa. Il ministro per gli Affari regionali Francesco Boccia, ospite di “Agorà estate” su Raitre, assicura che non ci saranno ritardi sul calendario di inizio delle lezioni a scuola.

Da qui a metà settembre gli esperti del Cts torneranno comunque a rivedersi per monitorare l’andamento dell’epidemia. Una delle ipotesi è che le decisioni vengano prese a ridosso del 14 settembre, Regione per Regione, in base all’indice di contagiosità Rt. L’idea si basa sull’esperienza degli altri Paesi: si è osservato infatti che il successo della riapertura dipende molto da quanto il virus circola nella comunità. Se i numeri dell’epidemia sono alti, è più difficile che le misure di distanziamento, igiene e l’uso delle mascherine da sole bastino a evitare il contagio in classe.

Mascherina obbligatoria in classe

Il coordinatore del gruppo di esperti, Agostino Miozzo, ha ricordato in una intervista a SkyTg24 che il Covid ha imposto tre pilastri: il distanziamento sociale, l’uso della mascherina e l’igiene, soprattutto delle mani. E ha annunciato che l’orientamento del Cts è far tenere le mascherine in classe a partire dai 6 anni: “Sopra i 6 anni sarà richiesto, in Italia come in altri Paesi, che ci imponiamo l’uso della mascherina e il distanziamento”.

Miozzo avanza anche l’ipotesi del ritorno del medico scolastico, “una figura assolutamente necessaria” che potrebbe essere utile, dice, ricostituire.

Ci saranno poi condizioni particolari, precisa, in cui la mascherina si potrà togliere, e cioè durante le interrogazioni, l’educazione fisica o momenti del contesto locale che saranno valutati via via.

>>> Scarica qui il Protocollo del MIUR su come sarà la scuola <<<

Quarantena e banchi con le rotelle

Visto che “è sicuro che ci saranno dei casi nelle scuole” (qui la procedura che verrà seguita in caso di positività) non vorrà dire chiudere le scuole, ma “esaminare il contesto di volta in volta e, se necessario, mettere in quarantena una classe o l’intera scuola: questo sarà discusso di volta in volta con le autorità sanitarie locali” ha detto ancora.

Riguardo ai tanto contestati banchi monoposto con le rotelle, comincerà il 7 o l’8 settembre la distribuzione dei primi modelli a quegli istituti che ne hanno fatto richiesta nelle varie Regioni, per esigenze di spazi, in vista dell’inizio dell’anno scolastico. La distribuzione dei nuovi banchi, prodotti dalle imprese che hanno vinto il bando indetto dal Commissario per l’Emergenza, è prevista fino a tutto il mese di ottobre.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Scuola, mascherina obbligatoria anche in classe: le regole per gli stu...