Calendario scolastico, come cambia da Regione a Regione

Il Ministero dell'Istruzione indica la data di inizio: ora tocca ai vari enti deliberare e indicare l'inizio delle lezioni e gli eventuali ponti

A settembre ricomincia la scuola, a prescindere dall’evoluzione del coronavirus. La linea del governo, emersa nelle scorse settimane dopo le dichiarazioni del ministro della Salute Roberto Speranza, ha prodotto anche l’indicazione della data simbolo in cui riprenderanno le lezioni: il 14 settembre. Le varie Regioni si stanno mobilitando per adeguarsi di conseguenza e alcune hanno già reso nota la loro decisione.

Rientro a scuola, le Regioni che hanno già deciso

Una delle prime Regioni a essersi mossa dopo l’intesa con il Ministero dell’Istruzione è stata la Basilicata. A Potenza e Matera si entrerà in classe il 14 settembre, l’ultimo giorno sarà l’8 giugno 2021. Fissate anche le festività: ponte del 2 novembre, quindi a casa dal 24 dicembre al 6 gennaio, e poi vacanze di Pasqua dall’1 al 6 aprile. Vacanza anche nei classici festivi (1° maggio, 2 giugno) Stesse date di inizio e fine delle lezioni per il Lazio, cambiano invece le festività: a casa per Natale dal 23 dicembre al 6 gennaio, per Pasqua dall’1 al 6 aprile. Niente ponte il 2 novembre, sarà possibile prevederne solo tre giorni: lunedì 7 dicembre; lunedì 31 maggio e martedì 1° giugno.

In due Regioni del Sud, invece, si partirà un po’ più tardi. In Puglia, per esempio, sindacati e assessorato hanno condiviso la data del 24 settembre per l’avvio delle lezioni per il prossimo anno scolastico. Data che potrebbe essere condivisa anche dalla Campania (non ci sono però al momento indicazioni ufficiali).

Rientro a scuola, le Regioni che avevano deciso prima dell’indicazione del governo

Ci sono poi diverse Regioni che si erano esposte sulle date prima che ci fosse l’intesa con il Ministero dell’Istruzione e quindi l’indicazione del 14 settembre come giornata iniziale. Resta da capire se manterranno o meno le date già deliberate. Tra queste ci sono Lombardia e Toscana, che avevano già fissato l’inizio dell’anno scolastico 2020/21 per il 14 settembre, con chiusura l’8 giugno.

In Emilia-Romagna, per adesso, è valsa la delibera della Regione 353/2012. Tale delibera prevede che l’anno scolastico parta il 15 settembre, finendo il 6 giugno. Il Friuli Venezia Giulia aveva scelto mercoledì 16 settembre come primo giorno di scuola. Potrebbe battere tutti sul tempo la Provincia di Bolzano, che aveva indicato il 7 settembre come data di inizio della scuola, chiudendola invece il 16 giugno.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Calendario scolastico, come cambia da Regione a Regione