Saturimetro gratis in farmacia: contro il Covid un vero salvavita

Da lunedì 11 gennaio in arrivo nelle farmacie di tutta Italia lo strumento semplicissimo e gratuito per misurare l'ossigeno nel sangue

Mentre la vaccinazione anti-Covid procede, seppur con qualche intoppo per via delle scorte già finite in diverse Regioni e rilevanti differenze territoriali, siamo ormai entrati in una fase di evidente convivenza con il Coronavirus, che probabilmente perdurerà ancora per diversi mesi, se non anni come sostengono alcuni scienziati.

In un momento delicato come questo, dove il Governo stringe ancora di più le maglie dei controlli anti-Covid (vedremo le decisioni finali nel prossimo Dpcm del 16 gennaio), la diagnosi rapida tramite tampone e l’eventuale avvio veloce della terapia a casa per chi sia risultato positivo al Coronavirus e abbia sviluppato sintomi è essenziale.

Una diagnosi che può anche essere salva-vita in molti casi, perché se la malattia viene presa per tempo, spiegano medici e virologi, si possono ridurre sensibilmente i rischi che si trasformi in una forma grave di infezione, con il rischio di ricovero in ospedale.

Perché è così importante il saturimetro

I soggetti con malattie respiratorie, infatti, sono a rischio più alto di complicanze gravi se infettati dal Covid. Lo strumento principale per le cure, anche da casa, è il saturimetro, che “dovrebbe essere presente nelle nostre case quasi come se fosse un secondo termometro, ma purtroppo, invece, è ancora poco conosciuto” spiega Luca Richeldi, presidente della Società italiana di pneumologia Sip e componente del Comitato tecnico scientifico (Cts).

L’eventuale ridotto livello di ossigeno nel sangue causato da disturbi respiratori viene rilevato da questo strumento: il saturimetro quindi, a casa, è in grado di dirci immediatamente se stiamo sviluppando una possibile polmonite interstiziale da Covid, che rappresenta una complicanza molto grave, e quindi se c’è bisogno o meno di chiamare subito l’ambulanza per il ricovero in ospedale.

Saturimetri gratis in farmacia: per chi

Da oggi lunedì 11 gennaio verranno distribuiti gratuitamente 30mila saturimetri nelle farmacie di tutta Italia, circa 22 per ognuna delle 1.200 farmacie impegnate nella campagna. L’iniziava nasce dall’esigenza di far conoscere questo dispositivo, che serve a misurare il grado di ossigenazione del sangue e che può essere un alleato prezioso per prevenire le complicanze gravi da Covid, spiega Richeldi.

I primi 30mila saturimetri sono stati acquistati grazie alle donazioni fatte alla Sip, e Federfarma si occuperà della distribuzione sul territorio. Si punta a distribuirli nell’arco di 1-2 mesi.

Ma chi può richiederlo? A chi saranno dati? A cittadini con patologie respiratorie o ai nuclei familiari al cui interno vi sia una persona con problemi di questo tipo. Con priorità a pazienti con asma e BPCO, malattia polmonare cronica e progressiva, maggiormente a rischio e che in Italia in totale rappresentano circa 1 milione di persone.

Di fatto saranno i farmacisti a decidere, “preziosi, grazie ai loro contatti e la conoscenza del territorio, per individuare i soggetti o le famiglie che potranno ricevere il dispositivo gratuitamente”. Ma comunque si potranno richiedere tutte le informazioni nella propria farmacia.

Quando bisogna preoccuparsi: i valori a rischio

Il saturimetro permette di definire subito se un paziente necessita del ricovero in ospedale. Se il valore segnalato è sotto il 92% bisogna allertare subito il medico o, se non si ha risposta immediata, il 118, e si può rendere necessario il ricovero.

Richeldi spiega che è consigliato ai pazienti Covid di monitorare le proprie condizioni con il saturimetro anche in assenza di problemi respiratori. Può infatti verificarsi la condizione cosiddetta di ipossia silenziosa, in cui l’ossigeno diminuisce nel sangue ma il paziente non se ne rende conto e quindi ritarda l’andata in ospedale. E quando compaiono i sintomi è molto tardi e si può rischiare la vita. “Il monitoraggio può evitare che ciò accada”.

Per tutte le info relative al saturimetro, ai valori normali e pericolosi e come effettuare la misurazione vi rimandiamo all’approfondimento di QuiFinanza.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Saturimetro gratis in farmacia: contro il Covid un vero salvavita