Saldi invernali 2021, le date in Emilia Romagna, Toscana e Veneto

Nonostante il Covid e la situazione contagi che torna ad essere complicata, saldi invernali al via sabato 30 gennaio in altre tre Regioni

Nonostante il Covid e la situazione contagi che torna ad essere complicata, saldi invernali al via sabato 2 gennaio, ma solo in tre Regioni.

Settore moda, disastro fatturato e lavoro

Secondo le stime della Federazione Moda Italia-Confcommercio, su 115mila punti vendita del fashion almeno 20mila rischiano di abbassare le serrande. I fatturati delle imprese subiranno una flessione importante, con un calo di oltre 20 miliardi di euro di consumi. Anche l’occupazione ne risentirà duramente, con una perdita stimata di 50mila posti di lavoro su 310mila complessivi.

Grazie ai saldi gli esercizi commerciali incassano la liquidità necessaria per pagare tasse, dipendenti, fornitori, affitti, costi fissi e utenze e sono in grado di far fronte agli investimenti necessari agli ordinativi delle nuove collezioni.

Quest’anno mai come prima Federazione Moda Italia-Confcommercio pone un problema di concorrenza e di democrazia economica rispetto alle politiche commerciali dei colossi del web, che ottengono nel nostro Paese grandi ricavi pagando bassissime tasse. Secondo loro occorre una web tax per poter operare sullo stesso mercato a parità di regole.

Come anticipato, vista la situazione emergenziale che torna a preoccupare, con l’indice Rt che riprende quota, alcune Regioni hanno fatto slittare la data di inizio dei saldi (qui trovate il calendario definitivo Regione per Regione).

Saldi invernali 2021: dove iniziano sabato 30 gennaio

Sabato 30 gennaio 2021 i saldi prendono il via in altre tre Regioni:

  • Emilia Romagna, con possibilità di effettuare promozioni anche nel periodo antecedente
  • Toscana, con possibilità di effettuare promozioni anche nel periodo antecedente
  • Veneto, con possibilità di effettuare promozioni anche nel periodo antecedente.

Saldi invernali 2021 in Emilia Romagna

Nonostante alcune associazioni di consumatori siano state contrarie al posticipo di un mese dei saldi in Emilia Romagna, la decisione di partire il 30 gennaio è stata resa indispensabile dalla Regione dopo l’incontro con le organizzazioni di consumatori, i rappresentanti degli enti locali e le associazioni rappresentative del commercio e dei sindacati.

L’assessore regionale al Commercio, Andrea Corsini, dichiara che è una Misura analoga a quella estiva presa in accordo coi territori per dare respiro alle imprese commerciali. Uno strumento ulteriore per recuperare le vendite di stagione penalizzate dal protrarsi dell’emergenza sanitaria.

Saldi invernali 2021 in Toscana

Se solitamente l’inizio dei saldi invernali in Toscana veniva fissato prima dell’Epifania, per il 2021 la data è stata spostata a fine mese.

E’ stata, però, lasciata la possibilità di effettuare vendite promozionali a partire dal 1 gennaio.

Saldi invernali 2021 in Veneto

L’assessore regionale del Veneto allo Sviluppo economico ed energia Roberto Marcato ha motivato la decisione di posticipare i saldi al 30 gennaio 2021 in un comunicato del 1 dicembre 2020, in cui spiega che è stata una decisione assunta per sostenere la ripresa del commercio al dettaglio che in tempi di pandemia sta vedendo prevalere il commercio online.

È stata anche permessa l’opportunità di svolgere vendite promozionali dall’inizio di gennaio.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Saldi invernali 2021, le date in Emilia Romagna, Toscana e Veneto