Reddito di cittadinanza, sospesi alcuni pagamenti da novembre: il motivo

Reddito di cittadinanza: chi non riceverà il sussidio a partire dal prossimo mese

Molti percettori del Reddito di cittadinanza non riceveranno il sussidio a partire da novembre. Il motivo è semplice, ed è da ricercarsi nel decreto n. 4 del 28 agosto 2019, che ha introdotto e disciplinato sia il Reddito sia la Pensione di cittadinanza.

Reddito di cittadinanza, sospesi alcuni pagamenti da novembre

Il Reddito di Cittadinanza, Come riporta al comma 6 l’articolo 3 del DECRETO-LEGGE 28 gennaio 2019, n.4, è riconosciuto per tutto il periodo durante il quale il beneficiario si trova nelle condizioni che danno diritto al sussidio stesso e, comunque, “per un periodo continuativo non superiore a diciotto mesi”. Inoltre: “Il Rdc può essere rinnovato, previa sospensione dell’erogazione del medesimo per un periodo di un mese prima di ciascun rinnovo. La sospensione non opera nel caso della Pensione di cittadinanza”.

L’erogazione del RdC, dunque, ha sì una durata totale di 3 anni ma è divisa in due periodi di 18 mesi non consecutivi. Infatti, come specificato sopra, tra un periodo e l’altro dovrà passare almeno un mese, trascorso il quale sarà possibile effettuare una nuova richiesta per continuare a godere del sussidio per un altro anno e messo.

Come successo a ottobre 2020, con la sospensione dei pagamenti per i beneficiari che per primi avevano fatto domanda per primi ad aprile 2019, anche a novembre saranno molti i contribuenti che riceveranno l’ultima mensilità riconosciuta loro dal legislatore. Tra questi rientrano nello specifico tutti quelli che hanno presentato domanda a maggio 2019, per i quali i pagamenti verranno sospesi da novembre. Gli stessi, comunque, potranno ripresentare domanda e avere accesso al RdC già a partire dal prossimo mese.

Reddito di Cittadinanza sospeso, quando presentare la domanda di rinnovo

Se permangono le condizioni di bisogno – a partire dal mese successivo a quello della scadenza – è possibile presentare la nuova domanda per il Reddito di Cittadinanza. Verificato il rispetto dei requisiti di legge, dal mese successivo alla presentazione della domanda, il beneficio sarà accreditato per ulteriori 18 mesi.

Pertanto, chi ha iniziato a percepire il Reddito di cittadinanza a maggio 2019, dal 1° novembre 2020 può presentare domanda di rinnovo. Se la richiesta è inoltrata entro il mese di novembre, in presenza di tutti i requisiti il beneficio sarà nuovamente erogato.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Reddito di cittadinanza, sospesi alcuni pagamenti da novembre: il moti...