Re-open EU, la app per viaggiare in Europa sicuri ai tempi del Covid

Una app facile e veloce per riaprire in sicurezza la circolazione in Europa e favorire la ripresa del turismo

Una app facile e veloce per riaprire in sicurezza la circolazione in Europa e favorire la ripresa del turismo: è questo l’obiettivo di Re-open EU, la piattaforma web (qui il link ufficiale) voluta dalla Commissione europea con tutte le informazioni utili per viaggiare e pianificare le nostre prossime vacanze estive.

Viaggi e spostamenti in Europa dal 15 giugno

Come sappiamo, da lunedì 15 giugno è possibile tornare a viaggiare senza limitazioni nella maggiora parte dei Paesi Ue (qui un dettaglio dei vari Paesi). L’Unione europea e tutti i suoi Stati membri stanno pianificando una riapertura sicura dei confini, con alcune restrizioni solo laddove è davvero necessario per la sicurezza di tutti. Obiettivo di Bruxelles è fare in modo di proteggere la salute pubblica ma potendo anche coniugare i viaggi e la possibilità di rivedere famiglie e amici.

Re-open EU è una delle misure annunciate dalla Commissione nel suo pacchetto “Turismo e trasporti” del 13 maggio per contribuire alla ripresa in sicurezza dei viaggi e del turismo in Europa, rispettando le necessarie precauzioni sanitarie. La Ue riaprirà le sue frontiere esterne dal 1 luglio.

re open eu

Come funziona Re-open

La piattaforma si pone proprio come punto di riferimento per chiunque viaggi in Europa, perché riesce a concentrare in un unico luogo le informazioni aggiornate fornite dalla Commissione e dagli Stati membri.

La piattaforma fornisce infatti informazioni in tempo reale su frontiere, mezzi di trasporto disponibili, restrizioni di viaggio, misure di sanità pubblica e di sicurezza, come ad esempio il distanziamento fisico o l’uso delle mascherine, e altre informazioni pratiche per i viaggiatori. Per agevolare la consultazione le informazioni saranno aggiornate di frequente e disponibili in 24 lingue.

Le informazioni relative a ciascuno Stato sono immediate grazie a una mappa visiva interattiva che illustra gli aggiornamenti sulle misure adottate da ciascun Paese e offre consigli pratici ai visitatori del Paese interessato.

La prova di QuiFinanza

Noi di QuiFinanza abbiamo fatto una prova inserendo come destinazione la Grecia. Il sistema ci restituisce immediatamente queste informazioni:

“È possibile entrare o uscire dal Paese per turismo se il viaggio proviene dai seguenti Paesi, non interessati da alto rischio di trasmissione: Albania, Australia, Austria, Macedonia del Nord, Bulgaria, Germania, Danimarca, Svizzera, Estonia, Giappone, Israele, Cina, Croazia, Cipro, Lettonia, Libano, Nuova Zelanda, Lituania, Malta, Montenegro, Norvegia, Corea del Sud, Ungheria, Romania, Romania, Serbia, Slovacchia, Slovenia, Repubblica Ceca e Finlandia.

re open eu app

Le restrizioni per l’Italia

L’Italia non compare perché infatti rientra tra quei Paesi che hanno ancora delle limitazioni per viaggiare in Grecia. Tutti i passeggeri provenienti da Italia, Spagna e Olanda dovranno sottoporsi al test per il Covid-19 al loro arrivo, mentre restano bloccati fino al 30 giugno i voli provenienti dalla Gran Bretagna. Il governo di Atene nei giorni scorsi ha annunciato una fase ponte dal 15 al 30 giugno durante la quale solo gli aeroporti di Atene e Salonicco potranno ricevere voli passeggeri dall’estero. Gli altri scali apriranno il primo luglio. Fino al 30 giugno i passeggeri da Italia, Spagna e Olanda potranno comunque volare solo su Atene.

Chi ha usato la app Re-open viene poi invitato a raccontare la propria testimonianza o lasciare un feedback, sia che si tratti di turisti, professionisti o agenzie, sull’utilità dello strumento. È possibile farlo scrivendo una mail a: JRC-REOPEN-EU@ec.europa.eu.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Re-open EU, la app per viaggiare in Europa sicuri ai tempi del Covid