Tamponi, cambia il prezzo a seconda dell’età: quanto costeranno

Il governo ha deciso di calmierare i prezzi dei tamponi, che potranno però variare a seconda dell'età di chi si sottopone al test: i prezzi

Novità sul fronte dei tamponi per quanto riguarda il prezzo. La cabina di regia del governo è orientata ha rivedere i costi per i test, contestualmente a una stretta sul Green Pass e quindi alla necessità – per chiunque non voglia o non possa farsi somministrare il vaccino – di risparmiare.

Tamponi, cambia il prezzo a seconda dell’età: quanto costeranno

Allo stato attuale, i prezzi dei tamponi non sono calmierati. Ogni farmacia, infatti, può scegliere autonomamente il prezzo. Il singolo cittadino, quindi, può dover affrontare una spesa che oscilla dai 20 euro ai 40 euro: forbice che pesa soprattutto sulle famiglie a basso reddito e magari con diversi figli a carico.

L’orientamento della cabina di regia del governo (tra il presidente del Consiglio, Mario Draghi, e i capidelegazione dei partiti che sostengono la maggioranza) sul costo dei tamponi è chiaro: si va verso un obbligo generalizzato, per le farmacie, di fissare prezzi calmierati. La spesa dipenderà dalle condizioni di salute e dall’età:

  • gratis: per chiunque non possa fare il vaccino;
  • 8 euro: minori di 18 anni;
  • 15 euro: dai 18 anni in su.

L’obbligo del Green Pass porterà a un incremento del numero delle farmacie che praticano i prezzi calmierati. Bocciata la richiesta dei sindacati (dato che il Green Pass sarà obbligatorio per lavoratori dipendenti e privati), che hanno chiesto tamponi gratis per tutti.

I prezzi dovrebbero dunque restare in vigore fino al 31 dicembre 2021. Le farmacie che non rispetteranno le indicazioni saranno sanzionate: potrebbero rischiare una chiusura forzata fino a 30 giorni.

Prezzo dei tamponi, ma non solo: si punta ad allungare la validità del Green Pass

Sul fronte Green Pass, poi, si stanno muovendo anche i governatori. Il presidente della Conferenza delle Regioni, Massimiliano Fedriga, ha spiegato che lui e i suoi omologhi hanno chiesto al governo di prevedere un ulteriore calmieramento del prezzo dei tamponi e di estendere la validità del loro esito, innalzandola da 48 ore a 72 ore.

Per i lavoratori che non osserveranno l’obbligo del Green Pass, comunque, non dovrebbe scattare il licenziamento in tronco: i soggetti coinvolti dovrebbero comunque avere il diritto alla conservazione del rapporto di lavoro. Tra i provvedimenti, però, dovrebbero esserci sanzioni come la sospensione e lo stop allo stipendio per chi, per 5 giorni consecutivi, si presenti al lavoro senza il certificato verde.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Tamponi, cambia il prezzo a seconda dell’età: quanto costeranno