Come prenotare il vaccino in Lombardia con Poste: il calendario completo per fasce d’età

Al via da venerdì 2 aprile il nuovo sistema di prenotazione per il vaccino Covid della Regione Lombardia. Ecco come funziona e tutte le date per vaccinarsi

Al via da venerdì 2 aprile il nuovo sistema di prenotazione per il vaccino Covid della Regione Lombardia. Dopo il fallimento del piano vaccinale regionale, e l’addio di Giulio Gallera all’assessorato al Welfare, per la vaccinazione massiva dei cittadini lombardi il governatore Attilio Fontana e la neo arrivata Letizia Moratti hanno aderito al sistema di prenotazione messo a punto da Poste Italiane.

L’iniziativa è stata presentata dal presidente di Regione Lombardia Fontana, dalla vicepresidente Moratti, insieme al responsabile Technology and Operation di Poste Italiane Mirko Mischiatti. Con loro anche il responsabile della campagna vaccinale Guido Bertolaso. Quello messo in campo da Poste Italiane su indicazione della Regione Lombardia è un portale creato specificamente per la Regione stessa e dedicato agli utenti lombardi che si sottoporranno alla vaccinazione.

Secondo i numeri ricordati da Fontana, ad oggi in Lombardia sono state erogate 1.629.000 dosi di vaccino e il 63% degli over 80 ha ricevuto almeno una dose, il 28% anche la seconda. Si comincia, esclusivamente, con i lombardi tra i 75 e i 79 anni. Successivamente si sbloccheranno gli appuntamenti per le altre fasce d’età.

Importante è l’integrazione tra la piattaforma dell’Esercito che gestisce l’approvvigionamento dei vaccini e la piattaforma della Regione Lombardia. La prenotazione, poi, è fatta attraverso un algoritmo che tende a minimizzare la distanza tra utenti e centri vaccinali, per favorire la popolazione ed evitare spostamenti inutili.

Il calendario vaccinale provvisorio della Lombardia

Mentre arriva l’ottima notizia che il vaccino Pfizer è efficace anche per gli adolescenti e parte ora la sperimentazione sui bambini, il coordinatore della campagna vaccinale in Lombardia, Guido Bertolaso, ha fatto il punto sul calendario provvisorip del piano di vaccinazione massiva e del nuovo sistema di prenotazione:

  • dal 12 aprile inizio vaccinazioni fascia 75-79 anni: questa categoria sarà vaccinata con una media di 35mila dosi al giorno. Si tratta di una platea di 450mila lombardi, che possono appunto già iniziare a prenotarsi. La prima dose per questa categoria potrebbe essere somministrata entro il 26 di aprile
  • dal 15 aprile fascia 70-74 anni: 546mila persone, che stando a quanto annunciato da Bertolaso saranno tutti vaccinati entro il 12 maggio, ma se ci saranno ulteriori forniture di vaccino, come è verosimile, la Lombardia pensa di salire alle 65mila somministrazioni al giorno e chiudere le prime somministrazioni per questa fascia l’8 maggio
  • dopo l’8 maggio fascia 60-69: 1,18 milioni di persone, per le quali le prenotazioni partiranno il 22 aprile. In base alle dosi disponibili potranno essere tutti vaccinati entro il 9 giugno, con maggiori dosi disponibili si partirebbe prima e si finirebbe il 18 maggio, spiega sempre Bertolaso
  • dopo il 18 maggio fascia 50-59 anni: potranno essere vaccinati tra il 10 giugno 16 luglio, ma con più vaccini si può chiudere tra il 19 maggio e il 7 giugno
  • dal 13 giugno apertura prenotazioni under 49: la data potrà essere anticipata al 14 maggio se verranno aumentate le consegne
  • under 40: 4 milioni di lombardi, che dovrebbero essere vaccinati entro il 18 luglio con un numero consistente di dosi di vaccino disponibile oppure entro il 20 ottobre, se la fornitura dovesse essere esigua. “Sulla base del confronto con la struttura del commissario Figliuolo i numeri potranno slittare di un mese e un mese e mezzo” ha precisato Bertolaso.

4 modi per prenotare il vaccino in Lombardia

La prenotazione è strutturata su quattro canali differenti:

  • canale digitale di Poste http://www.prenotazionevaccinicovid.regione.lombardia.it, online dal 2 aprile
  • prenotazione tramite call center gratuito al numero 800 894 545
  • rete capillare dei 1.083 Postamat presenti sul territorio regionale lombardo, da fruire con la tessera sanitaria
  • rete degli oltre 4mila portalettere presenti in Lombardia. I postini rilasceranno la ricevuta necessaria all’utente per presentarsi al centro di erogazione dei vaccini. La prenotazione è diretta e non necessita di una pre-adesione.

Come prenotare il vaccino con il sistema di Poste: la procedura

Come dicevamo, la prenotazione online sul sistema di Poste è riservata al momento solo alla fascia d’età 70-79 anni, cioè ai nati negli anni tra il 1942 e il 1946. La prenotazione è semplice e guidata.

Per iniziare basta inserire numero di tessera sanitaria e codice fiscale e avere a portata di mano il cellulare:

  1. Per iniziare, è necessario inserire negli appositi campi il numero della tessera sanitaria e il codice fiscale e selezionare il consenso al trattamento dei tuoi dati personali. Cliccare sulla voce “Accedi” per proseguire.
  2. Secondo step, bisogna inserire nei campi richiesti la Provincia, Comune e il CAP per individuare il centro vaccinale più vicino a te. Successivamente, si inserisce il numero di cellulare su cui si vuole ricevere la conferma con i dati della prenotazione, e inserire la data di nascita. Cliccare poi su “Cerca” per proseguire.
  3. Il sistema mostrerà data, orario e indirizzo dei centri vaccinali disponibili per effettuare la vaccinazione. Selezionare la data, l’orario e il centro vaccinale che si preferisce. Proseguire selezionando “Conferma”.
  4. Inserire il codice appena ricevuto sul numero di cellulare indicato. Cliccare su “Conferma” per proseguire.
  5. A questo punto si visualizzano tutti i dettagli della prenotazione, che si riceverà anche via SMS sul telefono cellulare. Cliccare su “Stampa” se si desidera avere la ricevuta della conferma di prenotazione e su “Chiudi” per terminare.

Come prenotare il vaccino con Postamat

Come dicevamo, è possibile prenotare il vaccino anche attraverso gli sportelli automatici di Poste Italiane della Lombardia.

Basta recarsi presso un Postamat Poste Italiane della Lombardia e seguire la procedura guidata che compare sullo schermo. Ricordatevi di portare con voi la tessera sanitaria in corso di validità e il cellulare. Non è necessario essere cliente di Poste Italiane, basta avere la tessera sanitaria.

Ecco i passaggi:

  1. Recatevi al Postamat e premete il tasto 6 per cominciare
  2. Inserite la tessera sanitaria in corso di validità
  3. Inserite il CAP di residenza
  4. Inserite il numero del vostro cellulare
  5. Scegliete dalla lista un appuntamento disponibile
  6. Confermate l’appuntamento inserendo il codice numerico ricevuto tramite SMS
  7. Visualizzate il riepilogo dell’appuntamento. Riceverete un SMS con i dati della prenotazione
  8. Ritirate il promemoria cartaceo.

Come prenotare il vaccino con i postini

In alternativa, potete prenotare il vaccino anti Covid-19 tramite il portalettere ufficiale di Poste Italiane sul territorio della Regione Lombardia.

Il portalettere può effettuare una prenotazione per il vaccino a vostro nome. Chiedete il suo supporto per eseguire la procedura di prenotazione del vaccino. Il servizio è gratuito e solo i portalettere di Poste Italiane sono abilitati a fornirlo.

Ecco i passaggi:

  1. Fornite Provincia, Comune e CAP di residenza
  2. Fornite il numero del vostro cellulare
  3. Fornite il Codice Fiscale
  4. Scegliete dalla lista un appuntamento disponibile
  5. Confermate l’appuntamento scelto
  6. Il portalettere rilascerà una ricevuta cartacea con il riepilogo dei dati della prenotazione
  7. Riceverete un SMS con i dati della prenotazione.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Come prenotare il vaccino in Lombardia con Poste: il calendario comple...