Vaccino anti Covid, dopo si può prendere il sole? Il chiarimento dei medici

Esporsi al sole non rappresenta un fattore di rischio dopo il vaccino, ma è bene prestare attenzione ad alcuni accorgimenti e fare chiarezza su alcune fake news circolate nell'ultimo periodo

Molte testate hanno consigliato di assumere integratori e spalmare creme protettive per ridurre i rischi legati all’esposizione al sole dopo la somministrazione del vaccino anti Covid e aspettare alcune settimane per abbronzarsi. Sul tema è intervenuta la Federazione nazionale degli Ordini dei Medici, che sul proprio sito anti fake news Dottore, ma è vero che? ha spiegato quali regole è bene seguire in estate e quali sono davvero i rischi della tintarella post immunizzazione.

Le regole per prendere il sole (anche) dopo il vaccino anti Covid

Gli esperti sottolineano che chi non ha riportato effetti collaterali post vaccino relativi alla pelle, e in generale non ha avuto manifestazioni cutanee dovute al Covid, non ha motivo di temere di prendere il sole. A patto ovviamente di farlo seguendo alcune regole basilari, che valgono per tutti.

  • Evitare il sole nelle ore più calde.
  • Applicare uno spesso strato di protezione solare 15 minuti prima di uscire di casa.
  • Utilizzare una crema con un valore SPF 15 o superiore.

Chi deve evitare di prendere il sole dopo il vaccino anti Covid

Deve invece prestare attenzione chi ha avuto orticaria, geloni o varie forme di esantema dovute all’infezione da Covid o ha riportato reazioni cutanee importanti in seguito alla vaccinazione, come arrossamento e gonfiore prolungato del braccio – molto comuni con i vaccini a mRna, dunque Pfizer e Moderna. Il consiglio per questi pazienti è evitare di esporre la pelle infiammata al sole, che potrebbe irritarla ulteriormente.

È scongiliato anche prendere il sole con la febbre, come è ben noto. Se la temperatura si alza a causa dell’iniezione anti Covid, è buona norma aspettare qualche giorno prima di tornare in spiaggia o uscire nelle ore più calde.

La Fnomceo ha sottolineato che in nessun caso gli integratori per bocca servono a proteggere dai raggi ultravioletti, ed eventuali effetti benefici sono paragonabili a quelli di creme con fattori di protezione infimi.

Perché i medici sconsigliano di prendere il sole dopo il vaccino

Molti medici sconsigliano di esporsi al sole dopo qualunque vaccinazione, anche al di fuori della campagna anti Covid. Alcuni studi effettuati negli anni hanno rilevato che i raggi ultravioletti possono aiutare o indebolire le difese immunitarie, ad esempio incentivando la produzione di vitamina D o abbassando le difese contro il virus dell’herpes, che spesso si ripresenta d’estate.

Restringendo però il campo agli studi sulla correlazione tra l’esposizione al sole e la produzione di anticorpi innescata dai vaccini, non è stato mai riscontrato un indebolimento del sistema immunitario o dell’efficacia dei preparati a causa dei raggi ultravioletti.

Per i vaccini anti Covid, somministrati ormai a una platea di più di due miliardi di persone, non sono mai state segnalate reazioni avverse né durante gli studi sperimentali né in seguito alle attente operazioni di farmacovigilanza tuttora in corso. Dunque si può prendere il sole dopo il vaccino anti Covid, a patto di rispettare la propria pelle e proteggersi.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Vaccino anti Covid, dopo si può prendere il sole? Il chiarimento dei ...