Pillola anti Covid in un Paese Ue: come funziona e quando arriva qui

Uno stato Ue ha iniziato a somministrare il Lagevrio, nome commerciale del molnupiravir, la pillola rossa che impedisce al coronavirus di replicarsi nell'organismo

La Danimarca è il primo Paese dell’Unione Europea ad autorizzare il trattamento contro il Covid della casa farmaceutica americana Merck, la pillola Lagevrio, a base di molnupiravir. Il farmaco era stato approvato a metà novembre dall’Ema, l’agenzia europea del farmaco, per l’uso in caso di emergenza.

Via alla pillola anti Covid in Danimarca: quando arriva in Italia

Per la pastiglia non è dunque ancora stato autorizzato il commercio, ma da parte dell’autorità Ue è arrivato il via libera per i Paesi che decidono di iniziare a utilizzarla nei piani terapici dei pazienti positivi al coronavirus.

L’uso anticipato deciso da parte delle agenzie nazionali è dunque supportato dall’Ema, con delle linee guida ad interim che rimangono invariate nonostante i nuovi dati abbiano abbassato notevolmente la percentuale di efficacia del farmaco.

Per l’approvazione in Italia è necessario il parere positivo dell’Aifa, l’agenzia nazionale di farmacovigilanza, che per ora non si è pronunciata sul molnupiravir, e attende nuovi dati dall’Ue.

Via alla pillola anti Covid in Danimarca: quanto è efficace il Lagevrio

A novembre 2021, infatti, il comitato per l’uso umano dei medicinali aveva dato il via libera provvisorio in seguito a uno studio condotto su 762 individui positivi non vaccinati a più alto rischio di contrarre la malattia in forma grave.

In base ai dati raccolti, il Lagevrio aveva ridotto il rischio di ospedalizzazione e morte dal 14,1% del gruppo di controllo al 7,3% di quello a cui era stata somministrata la pastiglia.

I risultati aggiornati su 1.408 pazienti, hanno invece mostrato che il rischio si è abbassato dal 9,7% del gruppo di controllo, a cui è stato dato un placebo, al 6,8% del gruppo trattato con il farmaco.

L’Ema ha fatto sapere che questi dati preliminari saranno utilizzati per valutare l’uso commerciale del medicinale, su cui sta lavorando il comitato per l’uso umano dei farmaci.

Lagevrio, come funziona la pillola anti Covid prodotta negli Usa

Il Lagevrio, che come già detto è il nome commerciale del molnupiravir, è un antivirale somministrato per via orale che riduce l’abilità del Sars-Cov-2, il coronavirus che causa il Covid-19, di replicarsi all’interno del corpo umano.

La pillola aumenta il numero di alterazioni, o mutazioni, presenti nel materiale genetico del virus stesso, l’Rna, in modo tale da inibire la riproduzione del patogeno all’interno delle cellule dell’organismo.

Il Lagevrio è prodotto dalla Merck Sharp & Dohme (Merck & Co.), con sede a Readington, New Jersey, in collaborazione con la Ridgeback Biotherapeutics di Miami, in Florida.

Vi abbiamo anticipato qui quando arriva il Lagevrio in Italia e qui i tempi dell’approvazione commerciale per il molnupiravir. L’Ema ha inoltre autorizzato in via emergenziale anche la pillola anti Covid di Pfizer, di cui vi abbiamo parlato qua.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Pillola anti Covid in un Paese Ue: come funziona e quando arriva qui