In un paese dell’Europa stop al lavoro a causa del Covid

I leader hanno incoraggiato gli abitanti a vaccinarsi: "Perché aspettare una malattia o le sue gravi conseguenze?"

In Russia i decessi hanno superato il numero di mille al giorno. Si tratta di un dato preoccupante, che ha spinto il presidente Vladimir Putin a varare misure eccezionali, che naturalmente vanno in direzione di maggiori restrizioni per il Paese. Secondo il sito Worldometers solo il 32,5% dei russi è stato vaccinato con il ciclo completo, sul totale della popolazione.

Si tratta di stime molto distanti da quelle dell’Italia, in cui è vaccinato il 70% circa della popolazione totale, ma anche molto distanti da quelle della Gran Bretagna (qui è vaccinato il 66% della popolazione). Nel Regno Unito, nell’ultima settimana, si è comunque registrato un preoccupante aumento di infezioni – ecco a quanto ammontano i positivi in UK, qui invece un confronto tra UK e Italia.

Quale nuova restrizione ha imposto il presidente Putin ai russi

Mercoledì 20 ottobre, il leader russo ha stabilito un periodo di sette giorni, a partire dal 30 ottobre, durante il quale i lavoratori non svolgeranno le proprie occupazioni. La misura ha il dichiarato intento di combattere la diffusione del virus in Russia.

Sul piatto della bilancia c’è naturalmente il costo economico di ogni provvedimento che limiti le attività economiche. Putin ha tuttavia optato per una maggiore tutela della salute degli abitanti del Paese, ricorrendo a quella che è conosciuta come la “settimana non lavorativa”: non c’è l’obbligo per tutti i lavoratori di restare a casa.

Quelli essenziali continueranno a svolgere la propria attività. Ma chi, invece, ha la possibilità di fermarsi, viene incoraggiato a non recarsi al lavoro. Così come i datori di lavoro sono incoraggiati a pagare un salario minimo ai lavoratori che non svolgono la propria attività.

Va ricordato che quattro dei giorni della “settimana non lavorativa” sono già festivi in Russia e quindi la misura appare come il frutto evidente di un compromesso. L’ultimo precedente di 7 giorni di stop in Russia è stato a maggio.

Le dichiarazioni di Putin sul possibile rinnovo della misura

“Se necessario, i giorni non lavorativi potrebbero essere estesi oltre il 7 novembre“, ha detto Putin. “Abbiamo solo due modi per superare questa situazione – ha continuato – Ammalarsi o farsi vaccinare. Ma è meglio farsi vaccinare. Perché aspettare una malattia o le sue gravi conseguenze?”

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

In un paese dell’Europa stop al lavoro a causa del Covid