Dopo i gelati nuovi prodotti ritirati per ossido di etilene: i cibi da non consumare

Nuovi richiami alimentari da parte del Ministero della Salute per via della presenza di questa sostanza cancerogena

Si sta per chiudere un’estate piuttosto movimentata dal punto di vista dei richiami alimentari, cioè di quei prodotti che vengono ritirati su ordine del Ministero della Salute perché potenzialmente rischiosi per la salute.

In particolare, tra luglio e agosto sono stati molti i ritiri dagli scaffali dei supermercati per via della presenza di ossido di etilene (ve ne abbiamo parlato approfonditamente qui, dove trovate l’elenco completo dei prodotti ritirati, che, se acquistati, non vanno assolutamente consumati).

Ossido di etilene: cos’è, effetti e sintomi

L’ossido di etilene è di un gas utilizzato per disinfettare e sterilizzare, usato ad esempio anche nelle sale operatorie degli ospedali, in passato sfruttato anche nell’industria alimentare come battericida e antimicotico per sterilizzare quei prodotti che si sarebbero deteriorati con il calore e per la decontaminazione di silos e magazzini in cui venivano conservati gli alimenti prima di essersi immessi nel mercato.

In Europa questa sostanza è vietata da un po’ perché inserita nell’elenco di quelle cancerogene e tossiche. Ma questo non succede in tutti i Paesi. Proprio perché contenuta in alimenti prodotti in Paesi extra Ue, sta capitando sempre più spesso di trovarla in cibi che arrivano anche sulle nostre tavole.

L’ossido di etilene è pericoloso, anche perché ad oggi non sono ancora perfettamente note le sue conseguenze, sia nel breve che nel lungo termine (qui abbiamo approfondito i possibili effetti collaterali e i sintomi a cui prestare attenzione per riconoscerlo).

Ossido di etilene, nuovi prodotti richiamati

Questo inizio di settembre prosegue con nuovi richiami sempre per presenza di questa sostanza. Ma vediamoli nel dettaglio.

Il primo richiamo precauzionale per presenza di ossido di etilene in un ingrediente, farina di semi di carrube, riguarda una serie di yogurt:

marchio Esselunga:

prodotti da Kri Kri S.A in Macedonia e commercializzati in Italia da Atlante srl (via 2 Giugno 1946, n. 8 – 40033 Casalecchio di Reno (BO)):

  • yogurt greco 0% frutti di bosco 150g split cup
    lotto: G41L201
  • yogurt greco 0% lampone 150g split cup
    lotti: G41L181; G41L201
  • yogurt greco 0% mela cannella 150g split cup
    lotto: G41L195

marchio Kalos:

prodotti da Atlante srl (via 2 Giugno 1946, n. 8 – 40033 Casalecchio di Reno (BO) e commercializzati da MD:

  • yogurt greco 0% mela cannella 150g
    lotti: G 41 L 195 scadenza 02.09.2021; G 41 L 201 – scadenza 08.09.2021
  • yogurt greco mirtillo 150g
    lotti: G 41 L 181 – scadenza 19.08.2021; G 41 L 188 – scadenza 26.08.2021; G 41 L 195 – scadenza 02.09.2021; G 41 L 201 – scadenza 08.09.2021.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Dopo i gelati nuovi prodotti ritirati per ossido di etilene: i cibi da...