Covid, coprifuoco in Campania: orari e chiusure della nuova ordinanza

Continua la stretta sulla movida in Campania, con l'ordinanza che prevede la chiusura anticipata dei locali

Il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, in seguito all’aumento esponenziale di contagi da coronavirus registrati nel territorio, ha deciso di intervenire con una nuova ordinanza. Si tratta della 77esima dall’inizio del 2020. Le nuove norme confermano una linea dura contro la movida da parte del governatore, in linea con le decisioni dell’esecutivo, e impongono un coprifuoco a diverse tipologie di locali.

Nuova ordinanza in Campania: quando inizia e quando finisce

L’ordinanza, firmata la mattina del 5 ottobre, ha decorrenza immediata e una durata di 15 giorni, dunque rimarrà in corso di validità fino al 20 ottobre. Arriva in seguito al preoccupante numero di positivi rilevati in Campania dall’ultimo bollettino del week-end, con 412 nuovi casi. Si tratta dell’incremento quotidiano più alto registrato nella regione, che ha ormai superato i numeri di Lombardia e Veneto.

Coprifuoco in Campania: gli orari e i tipi di locali interessati

Bar, gelaterie pasticcerie rimangono chiuse in Campania dalle 23 alle 6 del giorno successivo nei giorni che vanno da domenica a giovedì e dalle 24 alle 6 il venerdì e il sabato. L’ordinanza non riguarda le strutture di vendita all’ingrosso, come laboratori e panifici che osservano orari notturni di esercizio.

Ristoranti, pizzerie e altri esercizi del settore della ristorazione, come pub, enoteche, chioschi del kebab, devono invece impedire l’accesso di nuovi clienti fino dalle ore 23 in qualsiasi giorno della settimana. La regola si applica anche all’asporto, mentre le consegne a domicilio sono consentite senza limiti di orario.

Coronavirus, De Luca firma la 77esima ordinanza: le altre limitazioni

La nuova ordinanza della Regione Campania prevede una nuova stretta contro la movida e conferma le disposizioni del 29 settembre. Sono dunque estesi i rigidi protocolli per cinema, teatro e spettacoli dal vivo, per i bar e la ristorazione e per cerimonie e matrimoni.

Rimangono in vigore anche il divieto di consumare alcol in luoghi pubblici dalle 22 alle 6, il limite per feste e ricevimenti fissato a 20 partecipanti per ogni evento, e tutte le restrizioni applicate dal Governo. Nel testo viene sottolineato l’obbligo di indossare la mascherina sui mezzi di trasporto e all’aperto a tuttte le ore della giornata.

Nuova ordinanza Covid in Campania: si rischia una multa salata

Per il mancato rispetto delle regole imposte dalla Regione Campania, si rischia una multa da 400 a 3.000 euro. I negozi e i locali sanzionati rischiano anche la chiusura dell’esercizio o dell’attività da 5 a 30 giorni. Dove necessario, per evitare la reiterazione delle violazioni o per accertarne le responsabilità, le autorità possono procedere a una chiusura provvisoria di 5 giorni che precede quella stabilita nell’eventuale sanzione.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Covid, coprifuoco in Campania: orari e chiusure della nuova ordinanza