Mascherine, l’Oms cambia idea: le nuove linee guida

L'Organizzazione invita anche le persone sane, e non più solo personale sanitario e infetti, a indossarle sempre in pubblico. I dettagli

Per mesi, l’Organizzazione Mondiale della Sanità non si era particolarmente sbilanciata nel raccomandare l’uso sistematico di mascherine anche a soggetti sani e non a rischio per contenere il contagio da Covid-19. Anzi: l’Oms aveva più volte ricordato che, da solo, quel dispositivo non è sufficiente a proteggersi dall’infezione. Indossare la mascherina, ha più volte sottolineato l’Organizzazione, può indurre un falso senso di sicurezza, e in più ridurre il numero di dispositivi di protezione individuale disponibili per gli operatori sanitari.

In queste ore, invece, l’Oms ha diffuso linee guida aggiornate sull’uso delle mascherine (qui il pdf da scaricare), ammettendo implicitamente il ruolo cruciale che questi dispositivi possono giocare nel prevenire l’infezione, insieme alle misure igieniche e di distanziamento sociale. Le mascherine, scrive infatti il documento, “forniscono una barriera per le goccioline potenzialmente infettive”.

Dove portarle

L’Organizzazione si è basata su nuove evidenze e prove raccolte in questi mesi sulla trasmissione dei contagi, ed ha quindi deciso di ampliare le indicazioni sull’uso dei dispositivi rispetto ai criteri precedentemente diffusi. L’Oms ha in particolare raccomandato l’utilizzo delle mascherine anche all’aperto nei posti affollati e nei luoghi pubblici dove non è possibile osservare il distanziamento sociale, come:

  • i trasporti pubblici,
  • i negozi,
  • i posti di lavoro,
  • le scuole,
  • i luoghi di culto.

Quali utilizzare e per quali categorie

Il documento raccomanda alle persone over-60 o con patologie pregresse di utilizzare mascherine chirurgiche o filtranti; gli altri, invece, potranno utilizzare mascherine di stoffa generiche a triplo strato anche autoprodotte. In questo caso, bisognerebbe utilizzare uno strato di cotone assorbente vicino al viso, uno di polipropilene e uno sintetico esterno impermeabile.

I vantaggi di usare mascherine in pubblico

Dalle osservazioni di questi mesi, l’Oms ha verificato alcuni vantaggi nell’uso delle mascherine in pubblico da parte di soggetti sani:

  • riduce la possibile esposizione al virus in presenza di persone infette prima che sviluppino sintomi;
  • riduce la potenziale stigmatizzazione di altre persone che indossano mascherine per proteggere gli altri, o di persone che si prendono cura di pazienti Covid in contesti non clinici;
  • fa sì che le persone sentano di poter avere un ruolo nel contribuire a fermare il contagio;
  • ricorda alle persone di rispettare le altre misure igieniche.

Gli svantaggi

Allo stesso tempo, l’Oms ha elencato anche una serie di svantaggi nell’uso di mascherine in pubblico, tra cui:

  • aumento del rischio potenziale di auto-contaminazione a causa di un’errata manipolazione della mascherina;
  • potenziale rischio di auto-contaminazione se le mascherine non mediche non vengono cambiate quando sono umide o sporche;
  • possibile insorgenza di mal di testa o difficoltà respiratorie;
  • possibile sviluppo di lesioni, dermatiti o peggioramento dell’acne sul viso;
  • difficoltà nel comunicare chiaramente;
  • scomodità;
  • falso senso di sicurezza e conseguente sottovalutazione delle altre misure di igiene o di distanziamento sociale.

Le precauzioni da prendere

Per quanto riguarda le raccomandazioni sulle modalità di utilizzo delle mascherine, il documento ricorda di adottare le seguenti misure:

  • lavarsi le mani prima di indossare il dispositivo;
  • indossare la mascherina con attenzione per coprire naso e bocca e assicurarsi della sua aderenza sul volto;
  • evitare di toccarla mentre la si indossa;
  • toglierla senza toccare la parte esterna;
  • dopo la rimozione, lavarsi le mani con igienizzanti o sapone;
  • cambiare la mascherina appena diventa umida;
  • non riutilizzare mascherine usa e getta;
  • smaltire correttamente le mascherine monouso utilizzate.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Mascherine, l’Oms cambia idea: le nuove linee guida