Non solo Green Pass: cos’è il modulo di localizzazione per partenze e arrivi in Italia

Il modulo di localizzazione digitale è stato introdotto per tutte le persone in partenza e in arrivo in Italia

Non solo Green Pass, per tutti gli arrivi in Italia è obbligatorio – da aprile – la compilazione del Passenger Locator Form (PLF), ovvero il modulo di localizzazione digitale. Il PLF serve per qualsiasi entrata a qualsiasi mezzo in Italia. Vale quindi per chi arriva per la prima volta nel nostro Paese (turisti, stranieri e viaggiatori) ma anche per i residenti italiani che, dopo un viaggio all’estero, intendono rientrare a casa.

Modulo di localizzazione digitale – Passenger Locator Form dPLF: cos’è e come funziona

La compilazione obbligatoria del modulo di localizzazione del passeggero (Passenger Locator Form – PLF) digitale – dPLF, è stata introdotta con l’Ordinanza del 16 aprile 2021 per tutte le persone in arrivo in Italia, attraverso qualsiasi mezzo di trasporto.

I passeggeri, prima del proprio ingresso nel territorio nazionale, sono quindi tenuti a compilare questo specifico modulo di localizzazione in formato digitale.

Il termine Passenger Locator Form si riferisce al modulo per la localizzazione del passeggero (anche conosciuto come Passenger Locator Card) con cui vengono raccolte informazioni sull’itinerario di viaggio, il recapito telefonico e l’indirizzo di permanenza in territorio nazionale per permettere all’Autorità Sanitaria di contattare tempestivamente il passeggero, qualora esposto ad una malattia infettiva diffusiva durante il viaggio in aereo.

Modulo di localizzazione digitale: come richiedere il Passenger Locator Form dPLF

Chiunque faccia ingresso in Italia dall’estero per una qualsiasi durata è tenuto a compilare il modulo di localizzazione digitale prima delll’ingresso sul territorio nazionale seguendo le seguenti istruzioni:

  • collegarsi al sito https://app.euplf.eu/#/ e seguire la procedura guidata per accedere al dPLF;
  • scegliere “Italia” come Paese di destinazione e registrarsi al sito creando un account personale con user e password (è necessario farlo solo la prima volta);
  • confermare l’account tramite il link arrivato all’indirizzo email indicato (è necessario farlo solo la prima volta) e seguire la procedura guidata per l’accesso alla compilazione e l’invio.

Una volta inviato il modulo, il passeggero riceverà all’indirizzo e-mail indicato in fase di registrazione il dPLF in formato pdf e QRcode che dovrà mostrare direttamente dal suo smartphone (in formato digitale) al momento dell’imbarco. In alternativa, il passeggero potrà stampare una copia del dPLF da mostrare all’imbarco.

Il dPLF andrà inviato obbligatoriamente prima dell’imbarco. Sarà comunque sempre modificabile il campo relativo al numero di posto assegnato sul volo.

A tal proposito, si ricorda che è necessario compilare un modulo per ciascun passeggero adulto. In caso di presenza di minori quest’ultimi potranno essere registrati nel modulo dell’adulto accompagnatore. Se si tratta invece di minori non accompagnati, il dPLF dovrà essere compilato dal tutore prima della partenza.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Non solo Green Pass: cos’è il modulo di localizzazione per part...