Mascherine, dall’11 febbraio cambiano di nuovo le regole

Il ministro della Salute Roberto Speranza ha firmato una nuova ordinanza con cui stabilisce la fine dell'obbligo di mascherine, ma con importanti eccezioni

Come annunciato nelle scorse ore, via l’obbligo di mascherina all’aperto dall’11 febbraio, ma attenzione, perché ci sono delle eccezioni. Da venerdì l’obbligo di indossare la mascherina rimarrà solo al chiuso, e durerà fino al 31 marzo 2022. Fino ad allora è obbligatorio, sull’intero territorio nazionale (comprese le regioni a statuto speciale e le Province autonome di Trento e di Bolzano), indossare le mascherine nei luoghi al chiuso, diversi dalle abitazioni private.

A prevederlo, la nuova ordinanza firmata dal ministro della Salute Roberto Speranza, in vigore dall’11 febbraio al 31 marzo.

Obbligo di indossare le mascherine solo al chiuso

Mascherine al chiuso sempre obbligatorie, dunque, anche se l’obbligo non sussiste quando, per le caratteristiche dei luoghi o per le circostanze di fatto, sia garantito in modo continuativo l’isolamento da persone non conviventi.

Sono fatti salvi, in ogni caso, i protocolli e le linee guida anti-contagio previsti per le attività economiche, produttive, amministrative e sociali, e per il consumo di cibi e bevande nei luoghi pubblici o aperti al pubblico.

Fermo restando quanto diversamente previsto da specifiche norme di legge o da appositi protocolli sanitari o linee guida, nei luoghi all’aperto invece termina il 10 febbraio l’obbligo di indossare le mascherine. Attenzione però, perché non si tratta comunque di un “liberi tutti”: ci sono infatti eccezioni che bisogna tenere a mente.

Quando la mascherina va ancora portata all’aperto

L’ordinanza firmata da Speranza stabilisce infatti comunque l’obbligo in tutta Italia di avere sempre con sé le mascherine e indossarle in caso di assembramenti o affollamenti.

Chi non ha l’obbligo di mascherina, né all’aperto né al chiuso

Non hanno comunque l’obbligo di indossare la mascherina determinate categorie di persone che farebbero fatica, o sarebbe del tutto impossibilitati, a tenerla. In particolare:

  • i bambini di età inferiore ai 6 anni;
  • le persone con patologie o disabilità incompatibili con l’uso della mascherina
  • le persone che devono comunicare con un disabile in modo da non poter fare uso del dispositivo di protezione delle vie respiratorie
  • i soggetti che stanno svolgendo attività sportiva.

Il “no” del governatore della Campania De Luca

Non ci sta però il governatore della Campania Vincenzo De Luca. L’obbligo di mascherine all’aperto in Italia cessa l’11 febbraio ma la Campania lo manterrà qualche altra settimana: così ha deciso il presidente della Regione, che ha sempre mostrato un atteggiamento molto cauto nei confronti della gestione della pandemia.

“Le mascherine? In Campania saremo come al solito più prudenti che nel resto d’Italia e credo sia ragionevole avere qualche settimana in più di obbligo della mascherina”, ha detto De Luca. “A volte – aggiunge – ho la sensazione che a Roma pensano di cancellare il Covid rompendo il termometro. Non è così, bisogna essere estremamente prudenti. E’ chiaro che ci avviamo verso l’esaurimento della quinta fase di contagio, la situazione sta migliorando nettamente, ma credo che sarebbe irresponsabile togliere l’obbligo di mascherina nel momento in cui andiamo verso il Carnevale, San Valentino, feste e festini”.

Ci stiamo lentamente avvicinando alla fase endemica di convivenza pacifica con il virus grazie ai vaccini, e lo dimostra la variante Omicron più debole (qui nuovi sintomi “spia” di Omicron). Ma De Luca va avanti, dunque: “Cerchiamo di completare la campagna di vaccinazione per i bambini, per il resto cominciamo a guardare davvero con fiducia e serenità al futuro. E’ del tutto evidente che stiamo uscendo ormai dall’epidemia”.

Quanto costano le mascherine FFP2 e dove comprarle

Ricordiamo intanto che le mascherine Ffp2 attualmente in Italia hanno un prezzo calmierato e si possono trovare in farmacia, nei supermercati, in alcune tabaccherie e online su vari siti e-commerce.

Su Amazon ad esempio il modello più venduto è mascherine Ffp2 IDOIT 20/30PCS CE 2834 5 Strati BFE ≥99% (sigillate singolarmente). Le trovate in 6 colori diversi.

Tra le più economiche si trovano anche le mascherine MEDMASK 100% Made in Italy. Sono mascherine Ffp2 Senza Valvola certificate CE con capacità filtrante BFE ≥99%.

Per quel che riguarda invece i più piccoli, tra i modelli più venduti e affidabili su Amazon ci sono le YIDA Mascherine Ffp2 taglia piccola Monouso 5 Strati certificate CE.