Lombardia in zona gialla: cosa prevede la nuova ordinanza Fontana

Da domenica 13 dicembre la Regione Lombardia passa in zona gialla, con il conseguente allentamento delle restrizioni tipiche della zona arancione: cosa cambia

Da domenica 13 dicembre anche la Lombardia passa da zona arancione a zona gialla (dopo essere stata per settimane in zona rossa). Dagli spostamenti in vista del Natale fino alla riapertura di bar e ristoranti: vediamo insieme che cosa prevede la nuova ordinanza Fontana.

Lombardia in zona gialla: l’annuncio del Presidente Attilio Fontana

A confermare il passaggio a zona gialla della Lombardia è stato il Presidente di Regione in persona, Attilio Fontana, che tramite un post sul suo profilo Facebook ha specificato:

“Da domenica la Lombardia sarà ufficialmente zona gialla. Questa mattina il ministro Speranza mi ha informato che, come per le volte precedenti, venerdì firmerà l’ordinanza, sabato sarà pubblicata e domenica entrerà in vigore.”

A spingere le autorità verso questa decisione, come lo stesso Fontana ha confermato, il trend dei contagi in diminuzione e i numeri minori dei ricoveri nei reparti di terapia intensiva. Una conseguenza questa di quello che il governatore ha definito come “un risultato raggiunto grazie ai comportamenti virtuosi di tutti i lombardi”, che – ha poi aggiunto lo stesso – sono comunque adesso chiamati a tenere alta l’allerta, continuando a comportarsi responsabilmente anche dopo l’allentamento delle restrizioni.

Cosa prevede l’ordinanza Fontana

Le prossime settimane, quindi, in Lombardia verranno meno molti di quei limiti tipici della zona arancione. La prima novità in assoluto riguarda sicuramente la riapertura al pubblico di bar, locali e servizi di ristorazione (compresi pasticcerie e gelaterie). In queste strutture, di conseguenza. sarà di nuovo consentito servire ai tavoli, ma entro gli orari di coprifuoco validi in tutta Italia in zona gialla (e quindi dalle 5 del mattino alle 18.00).

Rispetto alla zona arancione, inoltre, verranno meno i limiti di spostamento da regione a regione (o fuori dal comune). Questo vuol dire che ai cittadini lombardi sarà concesso lasciare il proprio comune di residenza per raggiungere un’altra meta, tranne che nei giorni “rossi” individuati dal Dpcm di Natale.

Nei giorni di festa (Natale e Capodanno in primis) non sarà dunque permesso spostarsi, se non per situazioni di necessità e/o urgenza. L’ordinanza Fontana – come anticipato – sarà pubblicata sabato 12 dicembre ed entrerà in vigore a partire dalla domenica successiva, ovvero dal 12 dicembre. Quanto elencato fino ad ora, comprese le eccezioni alle regole normalmente valide per le zone gialle, dovrebbe essere confermato dall’amministrazione regionale.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Lombardia in zona gialla: cosa prevede la nuova ordinanza Fontana