Italia zona rossa a Natale? Cambiano i giorni di lockdown

Le nuove misure che il Governo ha deciso di adottare per garantire agli italiani un Natale in sicurezza, illustrate dal premier Conte in conferenza stampa

Dopo un tira e molla durato giorni, sia con le Regioni che con il CTS, e con un netto ritardo sulla tabella di marcia, finalmente è arrivato il nuovo discorso del premier Conte riguardo alle misure che il Governo ha deciso di adottare per garantire agli italiani un Natale in sicurezza, e anticipate nei giorni scorsi.

Il Consiglio dei Ministri si è riunito alle 18 ma il premier Conte ha parlato in diretta solo a partire dalle 21.45.

Nella giornata di oggi, in cui ci sono stati quasi 18mila nuovi casi di Covid (17.992 per l’esattezza, stando all’ultimo bollettino della Protezione Civile) e altri 674 morti, il Governo annuncia dunque le nuove regole di Natale: Palazzo Chigi alla fine ha optato per Italia zona rossa nei giorni festivi e nei prefestivi nel periodo di Natale.

Natale, i giorni della zona rossa e arancione

Nei giorni festivi e prefestivi compresi tra il 24 dicembre e il 6 gennaio sull’intero territorio nazionale si applicheranno le misure della zona rossa. Cioè, lockdown nei giorni del 24, 25, 26, 27, 31 dicembre e 1, 2, 3, 5 e 6 gennaio.

Nei giorni 28, 29, 30 dicembre 2020 e 4 gennaio 2021, invece, si applicano le misure previste dal Dpcm 3 dicembre per la zona arancione.

Gli spostamenti consentiti e vietati

Durante i giorni festivi e prefestivi compresi tra il 24 dicembre e il 6 gennaio lo spostamento verso le abitazioni private è consentito una sola volta al giorno, fra le 5,00 e le 22,00, verso una sola abitazione nella stessa Regione e nei limiti di 2 persone in aggiunta a quelle già conviventi, e oltre ai minori di 14 anni sui quali queste persone esercitino la potestà genitoriale, nonché alle persone disabili o non autosufficienti conviventi.

Nei giorni feriali delle festività, e cioè come dicevamo 28, 29 e 30 dicembre e 4 gennaio, sono invece consentiti gli spostamenti dai Comuni con popolazione non superiore a 5mila abitanti e per una distanza non superiore a 30 chilometri, con esclusione in ogni caso degli spostamenti verso i capoluoghi di provincia.

Natale, coprifuoco anticipato?

Nella versione finale del Dpcm non è stato previsto il coprifuoco anticipato alle 20. Nell’articolo che consente la visita a 2 persone non conviventi l’orario da rispettare è fissato fra le ore 05,00 e le ore 22,00. Un cambio di rotta, visto che oggi, nel corso della riunione tra il premier Giuseppe Conte e i capi delegazione delle forze di maggioranza, era stato previsto di anticiparlo alle 20.

Nel testo, infine, c’è anche un riferimento alle sanzioni, che rimanda a quelle già previste nel decreto del 25 marzo. La violazione delle regole, si legge, è sanzionata con multe da 400 a 1.000 euro.

Come annunciato dal ministro della Salute Roberto Speranza, da domenica la Provincia autonoma di Bolzano e Campania, Toscana e Val d’Aosta passeranno a zona gialla per effetto della scadenza dell’ordinanza attualmente vigente. Di fatto, dunque, saranno gialle solo per un giorno.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Italia zona rossa a Natale? Cambiano i giorni di lockdown