Il green pass è obbligatorio sui mezzi pubblici come bus, metro e tram?

Dal 1° settembre scatta l'obbligo di Certificazione verde anche per i trasporti. Ma non per tutti: vediamo cosa cambia

Con decreto del 5 agosto 2021, il Consiglio dei Ministri, su proposta del Ministro delle infrastrutture e della mobilità sostenibili Enrico Giovannini, ha approvato un decreto-legge che introduce misure particolari anti-Covid anche in materia di trasporti.

A partire da mercoledì 1° settembre 2021, scattano infatti nuove regole per l’accesso e l’utilizzo dei mezzi di trasporto.
Il criterio che il Governo ha deciso in questo caso è la distinzione tra trasporti di medio-lunga percorrenza e trasporto pubblico a breve percorrenza.

L’unica eccezione riguarda gli aerei, per i quali non si prevede alcuna differenziazione.

Green pass trasporti, dove è obbligatorio

In base a questa suddivisione a partire dal 1° settembre sarà consentito usare una serie di mezzi solo a chi sarà munito di green pass (qui tutto su come averlo e come funziona). Ma vediamo nel dettaglio quali sono questi mezzi:

  • aerei (tutti, senza distinzione di tratta o raggio);
  • navi e traghetti adibiti a servizi di trasporto interregionale, ad esclusione di quelli impiegati per i collegamenti marittimi nello Stretto di Messina;
  • treni impiegati nei servizi di trasporto ferroviario passeggeri di tipo: Inter City, Inter City Notte e Alta Velocità;
  • autobus adibiti a servizi di trasporto di persone, ad offerta indifferenziata, effettuati su strada in modo continuativo o periodico su un percorso che collega più di due regioni e che abbiano itinerari, orari, frequenze e prezzi prestabiliti;
  • autobus adibiti a servizi di noleggio con conducente, ad esclusione di quelli impiegati nei servizi aggiuntivi di trasporto pubblico locale e regionale.

Green pass sui mezzi pubblici, per chi non è obbligatorio

Ricordiamo che l’obbligo di green pass non si applica ai soggetti esclusi per età dalla campagna vaccinale e alle persone che, per motivi di salute e in base alle indicazioni del CTS, non possono vaccinarsi.

Quindi su questi mezzi che abbiamo elencato possono salire, senza green pass, i bambini sotto i 12 anni e chi abbia patologie per cui è prevista l’esenzione del vaccino (qui trovate l’elenco completo delle categorie escluse al momento dall’obbligo vaccinale).

Green pass obbligatorio su bus, metro e tram?

Molti di voi hanno scritto a QuiFinanza in questi giorni per capire cosa succede allora per tutti gli altri mezzi pubblici. Il green pass è obbligatorio su autobus cittadini, metro e tram?

La risposta è no: per quanto possa sembrare contraddittorio, il governo Draghi ha deciso di non porre l’obbligo della Certificazione verde Covid a chi usa i mezzi pubblici, sia quotidianamente che saltuariamente.

Su questi mezzi restano soltanto obbligatorie le regole già in vigore, e cioè mascherina e distanziamento, anche se sappiamo quanto sia quasi sempre impossibile mantenere le giuste distanze di sicurezza su bus e metro, soprattutto nelle ore di punta, visto che l’accesso contingentato di fatto non viene quasi mai rispettato.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Il green pass è obbligatorio sui mezzi pubblici come bus, metro e tra...