Green pass per bambini: come funziona in Italia e in Europa e chi lo deve avere

La Certificazione verde Covid è obbligatoria anche per i bambini? Per quali età e come funziona? Ancora molti i dubbi

Il Green pass Covid, come sappiamo, è una certificazione digitale e volendo stampabile che contiene un codice a barre bidimensionale (QR Code) e un sigillo elettronico qualificato, che consente di partecipare a eventi pubblici, accedere a residenze sanitarie assistenziali o altre strutture, spostarsi in entrata e in uscita da territori classificati in zona rossa arancione, e dal 1° luglio anche di viaggiare in Europa (il green pass rilasciato in Italia varrà quindi anche su tutto il territorio Ue).

Green pass, come ottenerlo

La Certificazione, che viene emessa soltanto attraverso la piattaforma nazionale del Ministero della Salute, attesta una delle seguenti condizioni:

  • aver fatto la vaccinazione anti Covid, anche solo la prima dose (arriva dopo 15 giorni dal vaccino, anche se ora potrebbe essere rimodulato e assegnato solo dopo la seconda dose, come nel resto d’Europa)
  • essere negativi al test molecolare o antigenico rapido nelle ultime 48 ore
  • essere guariti dal Covid negli ultimi 6 mesi.

Green pass, come funziona per i bambini

La domanda che in questi giorni in molti vi state facendo (e state rivolgendo a noi di QuiFinanza) è come funziona per i bambini. Sono tenuti anche i più piccoli ad avere il green pass per viaggiare o partecipare a matrimoni, battesimi e altre occasioni di assembramento particolari?

La risposta non è stata fornita ancora ufficialmente dal Governo Draghi, dunque è ancora piuttosto vaga a causa di ritardi vari, ma in generale si può dire che esistono regole diverse a seconda dell’età del bambino.

Green pass, come funziona per i bambini con meno di 2 anni

Per quanto riguarda il green pass europeo, fino ai 2 anni non compiuti non serve. Neonati e bambini piccoli sono gli unici ad essere esentati dall’obbligo di avere la Certificazione verde per viaggiare nei Paesi Ue.

Green pass, come funziona per i bambini dai 2 ai 12 anni

Dai 2 anni, invece, diventa obbligatorio il green pass per viaggiare in Europa. Da qui si può desumere che valga la stessa regola per l’Italia, nel caso in cui ci si dovesse spostare verso eventuali zone arancioni o rosse oppure partecipare a feste e eventi in cui sia richiesto.

Ad oggi la normativa non è comunque ancora definita, quindi il consiglio è chiamare il numero 1500 e chiedere cosa si deve fare a seconda del Paese in cui deve andare.

Ad ogni modo, come dicevamo, non essendo ancora stati approvati i vaccini anti-Covid per bambini e ragazzi sotto i 12 anni, l’unico modo sotto i 12 anni per ottenere il green è sottoporre al bambino a un tampone entro le 48 prima della partenza.

In alternativa, si può ottenere se il bambino ha fatto il Covid negli ultimi 6 mesi. Le modalità per ottenerlo sono le stesse che per gli adulti.

Va specificato, per quanto riguarda l’Italia, che per entrare dall’estero nel nostro Paese i bambini di età inferiore ai 6 anni sono esentati dall’effettuazione del test molecolare o antigenico. E quindi in questo caso per loro non serve la Certificazione Covid.

Green pass, come funziona per i bambini dai 12 anni

Dai 12 anni in su, invece, il Green pass si può richiedere anche per avvenuta vaccinazione.

Green pass, come avere informazioni

Per assistenza tecnica potete comunque sempre contattare il call center 800 91 24 91 (attivo tutti i giorni dalle 8 alle 20) o scrivere a cittadini@dgc.gov.it.

Per informazioni su aspetti sanitari potete chiamare il numero di pubblica utilità 1500 (attivo tutti i giorni 24 ore su 24).

Qui trovate la guida rapida e semplice di QuiFinanza sul Green pass.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Green pass per bambini: come funziona in Italia e in Europa e chi lo d...