Fondazione Gimbe, contagi e decessi raddoppiati: allarme in Campania e Sardegna

L'ultimo rapporto della Fondazione evidenzia come oltre alla Lombardia il pericolo di un'esplosione sia reale in tutta Italia: il tracciamento non basta più

I contagi e i decessi da coronavirus, in Italia, sono quasi raddoppiati in soli sette giorni, precisamente dal 14 al 20 ottobre. Lo conferma l’ultimo monitoraggio della Fondazione Gimbe, che sottolinea inoltre come ricoveri e terapie intensive abbiano fatto registrare un aumento rispettivamente del 66% e del 69%. Nel rapporto, poi, una fotografia allarmante: i sistemi di tracciamento sarebbero “già saltati in gran parte del territorio nazionale”.

Fondazione Gimbe, l’ultimo rapporto sul coronavirus in Italia: Campania in crisi

Nella settimana dal 14 al 20 ottobre, rispetto a quella precedente, la Fondazione Gimbe ha rilevato un incremento esponenziale nel trend dei nuovi casi: 68.982 contro i precedenti 35.204, a fronte di un aumento dei tamponi effettuati (630.929 contro 505.940). C’è stata anche una crescita dei casi attualmente positivi (142.739 contro 87.193) oltre a un’impennata dei pazienti ricoverati con sintomi (8.454 contro 5.076) e in terapia intensiva (870 contro 514). Aumentati purtroppo i decessi: 459 rispetto a 216.

Il presidente della Fondazione Gimbe, Nino Cartabellotta, ha spiegato che il dato nazionale non rende conto di marcate differenze regionali: alcune aree, infatti, richiederebbero provvedimenti più restrittivi per circoscrivere i focolai e arginare il contagio diffuso. A livello nazionale, comunque, l’incremento dei casi totali è stato del 18,9%, con punte massime relative alla Campania (44,9%), dove il rapporto positivi/casi testati è passato dal 7% al 10,9%. Secondo Gimbe, questo certificherebbe “il fallimento del sistema di testing & tracing per arginare la diffusione dei contagi”.

Oltre alla Campania, preoccupa anche la Sardegna: nell’ultima settimana, infatti, sono stati registrati 225 casi su 100 mila abitanti con un incremento del 22,3%, un dato superiore alla media nazionale. Aumentano anche i casi di ricoveri in terapia intensiva: 2,1 ogni 100 mila abitanti. Ed è uno dei dati peggiori d’Italia: sopra ci sono solo Valle D’Aosta (4) e Umbria (2,3). La Sardegna completa il podio insieme a Lazio e Liguria e comunque sopra la media nazionale (1,4).

Fondazione Gimbe: chi sono gli esperti che ci lavorano

Gimbe è una fondazione di diritto privato costituita dall’associazione Gruppo Italiano per La Medicina Basata sulle Evidenze il 23 giugno 2010. Dal 1996 divulga il proprio know-how con iniziative di formazione, editoria e ricerca che raccolgono le sfide della sanità italiana e ne soddisfano le esigenze.

La Fondazione collabora con istituzioni nazionali e internazionali di formazione, di ricerca e di politica sanitaria per migliorare l’efficacia della formazione continua, l’integrità della ricerca, la qualità dell’assistenza. Inoltre, promuove accordi con enti pubblici e privati.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Fondazione Gimbe, contagi e decessi raddoppiati: allarme in Campania e...