Effetto Super green pass, è boom di vaccinazioni: tutti i numeri

Le notizie relative alla variante Omicron, la risalita dei contagi e la partenza del Super certificato verde: tra gli italiani crescono i nuovi immunizzati

Sono probabilmente anche le notizie sul contagio, ancora più gravi fuori dai confini nazionali, a spingere la campagna vaccinale dopo una lunga fase di stagnazione che ha interessato gli ultimi mesi. Le code agli hub – che non si vedevano dalla scorsa estate – sono composte principalmente da quanti sono stati convocati per la ricezione della terza dose.

Questi ultimi rappresentano circa l’87 per cento delle somministrazioni totali dell’ultimo mese e mezzo. Ma negli ultimi giorni è raddoppiata anche la quota di prime dosi, passando da una media di 15-17 mila al giorno a quasi il doppio (poco meno di 30 mila ogni 24 ore).

Tutti gli analisti e gli scienziati concordano nell’attribuire questa decisa accelerazione all’effetto creato dall’entrata in vigore del Super green pass. Il certificato verde rafforzato sarà ufficialmente attivo da lunedì 6 dicembre 2021, si potrà ottenere solamente tramite vaccino o guarigione dal Covid e detterà le regole per la vita degli italiani fino al 15 gennaio 2022.

La paura per la crescita dei contagi e le parole di Figliuolo

Il commissario straordinario all’emergenza coronavirus – il generale dell’esercito Francesco Paolo Figliuolo – ha informato i media e la stampa che il target di 400 mila somministrazioni al giorno è stato superato nella giornata di mercoledì 1 dicembre 2021 (per esattezza 430.160 iniezioni, un risultato che non si registrava da diversi mesi). Il trend si è poi mantenuto costante per tutti i giorni successivi.

Nella sola regione Lazio le dosi iniettate sono state il 54 per cento in più rispetto allo stesso giorno della settimana precedente. E in Lombardia la media è quella di 80-90 mila vaccinazioni registrate al termine di ogni giornata, un dato ben più alto rispetto alla media regionale del periodo più recente (stabile all’incirca sulle 65 mila).

La notizia serve anche a rassicurare l’opinione pubblica sui nuovi casi in crescita. Infatti è proprio la Lombardia – insieme alla vicina regione Veneto – l’area che registra il maggior numero di nuovi positivi in un giorno: sono rispettivamente 2.873 e 2.620.

Il certificato rafforzato e la strategia del Viminale

La spinta a vaccinarsi è data anche dall’annuncio dell’incremento dei controlli sul green pass, che si preannunciano serrati e che vedranno coinvolte diverse squadre delle forze dell’ordine in tutta Italia, coordinate da una cabina di regia stanziata presso il ministero dell’Interno di Luciana Lamorgese.

Dal capo di gabinetto del Viminale, Bruno Frattesi,  è partita una circolare indirizzata a prefetti. Nel testo dell’informativa viene ricordato come i non vaccinati saranno sospesi dall’attività lavorativa, norma che sarà valida anche per gli stessi componenti delle forze armate e per tutti i militari.

La circolare del Viminale raccomanda anche che le verifiche del green pass di chi viaggia e si muove con il trasporto pubblico siano eseguite da carabinieri e polizia. Quest’ultimi dovranno operare in collaborazione con gli agenti della vigilanza locale e con il contributo dei controllori delle aziende di mobilità.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Effetto Super green pass, è boom di vaccinazioni: tutti i numeri