Covid, quanto dura la protezione dalle varianti del vaccino Moderna: lo studio

Un nuova ricerca condotta sul vaccino anti-Covid della multinazionale americana ha rivelato la durata della protezione degli anticorpi

Il vaccino contro il Covid-19 prodotto dalla multinazionale farmaceutica Moderna offrirebbe una protezione da tutte e sei le principali varianti del Sars-CoV-2, compresa la Delta, fino a 6 mesi dalla seconda dose. Lo rivela uno studio pubblicato sulla rivista ‘Science’ dalla Niaid, l’Istituto Nazionale per le Allergie e Malattie Infettive degli Stati Uniti.

Covid, quanto dura la protezione dalle varianti del vaccino Moderna: i risultati della ricerca

L’istituto americano guidato da Amarendra Pegu ha ottenuto tramite lo studio sul vaccino a mRna di Moderna i primi risultati sulla durata della protezione, nello specifico, dalle diverse varianti del coronavirus, stimata finora in periodi inferiori.

Secondo quanto emerso dalla ricerca, nei soggetti esaminati gli anticorpi contro le varianti Alfa, Beta, Gamma, Epsilon, Iota e Delta sono stati osservati anche a 6 mesi di distanza dal richiamo del vaccino contro il Covid-19.

Oltre alla protezione dai ceppi principali del Sars-CoV-2, gli studiosi hanno analizzato più in generale, nel giro di 7 mesi dalla prima vaccinazione, la produzione degli anticorpi neutralizzanti in volontari di tre differenti fasce d’età, rilevando che nonostante il livello dell’immunizzazione sia calato nel tempo e sia risultato più basso negli anziani, si sia comunque mantenuto nella maggior parte  dei vaccinati dopo la seconda dose.

Con una sola iniezione gli anticorpi si sono invece dimostrati molto inferiore nel numero, confermando ancora una volta la necessità del richiamo per essere sufficientemente difesi contro le varianti del coronavirus. Gli autori della ricerca ritengono inoltre che le conclusioni dello studio possano fornire un contributo utile alla valutazione sulla terza dose del vaccino anti-Covid.

Covid, quanto dura la protezione dalle varianti del vaccino Moderna: la nota della casa farmaceutica

L’amministratore delegato di Moderna, Stéphane Bancel, ha accolto con soddisfazione i risultati della ricerca del Niaid “che mostrano – ha dichiarato in una nota – che le persone vaccinate con due dosi del vaccino Moderna Covid-19 hanno mantenuto gli anticorpi per sei mesi, anche contro le varianti preoccupanti come la Delta. Insieme ai nostri partner, siamo impegnati a raccogliere dati sul vaccino e a condividerli quando disponibili”.

“Questi dati supportato l’efficacia duratura del 93% osservata con il vaccino di Moderna per sei mesi e ci aspettiamo che contribuiscano a definire gli approcci delle autorità sanitarie su come e quando somministrare dosi aggiuntive” ha aggiunto il CEO della multinazionale.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Covid, quanto dura la protezione dalle varianti del vaccino Moderna: l...