Dpcm 3 dicembre, le misure per teatri, cinema, musei, eventi, feste e cerimonie

Con il Dpcm 3 dicembre il Governo sceglie ancora una volta la linea dura nella gestione dell'emergenza Coronavirus

Con il Dpcm 3 dicembre il Governo sceglie ancora una volta la linea dura nella gestione dell’emergenza Coronavirus. In particolare, massimo rigore riguardo a spostamenti e festeggiamenti.

Così come per palestre, piscine e attività sportive, nessuna novità, fino al 15 gennaio, nemmeno per gli eventi in presenza, i teatri, i cinema, i musei e le discoteche, che restano chiusi.

Dpcm 3 dicembre, manifestazione e spettacoli

Lo svolgimento delle manifestazioni pubbliche continua ad essere consentito soltanto in forma statica, a condizione che, nel corso di esse, siano osservate le distanze sociali prescritte e le altre misure di contenimento.

Restano sospesi gli spettacoli aperti al pubblico in sale teatrali, sale da concerto, sale cinematografiche e in altri spazi anche all’aperto. Chiuse anche le attività che abbiano luogo in sale da ballo e discoteche e locali assimilati, all’aperto o al chiuso.

Dpcm 3 dicembre, musei e mostre

Sono sospesi le mostre e i servizi di apertura al pubblico dei musei e degli altri istituti e luoghi della cultura, ad eccezione delle biblioteche, dove i relativi servizi sono offerti su prenotazione, e degli archivi, fermo restando il rispetto delle misure di contenimento dell’emergenza epidemica.

Dpcm 3 dicembre, feste, sagre e convegni

Sono vietate anche le feste nei luoghi al chiuso e all’aperto, comprese quelle conseguenti alle cerimonie civili e religiose.

Con riguardo alle abitazioni private, è fortemente raccomandato di non ricevere persone diverse dai conviventi, salvo che per esigenze lavorative o situazioni di necessità e urgenza.

Sono vietate le sagre, le fiere di qualunque genere e gli altri analoghi eventi. Sono sospesi i convegni, i congressi e gli altri eventi, ad eccezione di quelli che si svolgono con modalità a distanza.

Dpcm 3 dicembre, cerimonie pubbliche

Tutte le cerimonie pubbliche si svolgono nel rispetto dei protocolli e linee guida vigenti e in assenza di pubblico. Nell’ambito delle pubbliche amministrazioni le riunioni si svolgono in modalità a distanza, salvo la sussistenza di motivate ragioni. È fortemente raccomandato svolgere anche le riunioni private in modalità a distanza.

L’accesso a chiese e luoghi di culto avviene con misure organizzative tali da evitare assembramenti di persone, tenendo conto delle dimensioni e delle caratteristiche dei luoghi, e tali da garantire ai frequentatori la possibilità di rispettare la distanza tra loro di almeno un metro;

Dpcm 3 dicembre, sale giochi e bingo

Ancora sospese, infine, le attività di sale giochi, sale scommesse, sale bingo e casinò, anche se svolte all’interno di locali adibiti ad attività differente.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Dpcm 3 dicembre, le misure per teatri, cinema, musei, eventi, feste e ...