Dpcm 14 gennaio 2021, le regole per palestre, piscine e parchi gioco

Le nuove regole sono in vigore da sabato 16 gennaio fino al 5 marzo 2021. Ecco le regole riguardo a palestre, piscine e parchi gioco per bambini

Con il nuovo Dpcm 14 gennaio 2021, che segue il decreto-legge 14 gennaio, n. 2, il Governo ha stabilito il rinnovo e il potenziamento delle misure restrittive per il contenimento del contagio da Covid-19 nel nostro Paese.

Le nuove regole sono in vigore da sabato 16 gennaio in sostituzione di quelle del Dpcm 3 dicembre 2020 ed efficaci fino al 5 marzo 2021. Ecco le regole riguardo a palestre, piscine e parchi gioco per bambini.

Dpcm 14 gennaio 2021, palestre e piscine

Il Dpcm conferma l’impianto dei precedenti e lascia la possibilità di svolgere attività motoria e sportiva all’aperto, anche presso aree attrezzate e parchi pubblici, purché comunque nel rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno due metri per l’attività sportiva e di almeno un metro per ogni altra attività, e senza creare assembramenti.

Continuano invece a restare sospese le attività di palestre, piscine, centri natatori, centri benessere, centri termali, fatta eccezione esclusivamente per l’erogazione delle prestazioni rientranti nei livelli essenziali di assistenza e per le attività riabilitative o terapeutiche.

Gli impianti di sci restano chiusi fino al 15 febbraio 2021, poi potranno riaprire per gli sciatori amatoriali solo subordinatamente all’adozione di apposite linee guida da parte della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome e validate dal Comitato tecnico-scientifico, rivolte a evitare aggregazioni di persone e, in genere, assembramenti.

>>> Scarica qui il Dpcm 14 gennaio 2021 in Gazzetta Ufficiale e qui gli allegati <<<

Dpcm 14 gennaio 2021, parchi gioco e giardini

L’accesso a parchi, ville e giardini pubblici è permesso ma condizionato al rigoroso rispetto del divieto di assembramento e alla distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro.

È consentito l’accesso dei bambini, anche assieme ai familiari o altre persone abitualmente conviventi o deputate alla loro cura, ad aree gioco all’interno di parchi, ville e giardini pubblici, per svolgere attività ludica o ricreativa all’aperto.

Continuano a restare sospese le attività dei parchi tematici e di divertimento, ma è consentito l’accesso di bambini e ragazzi a luoghi destinati allo svolgimento di attività ludiche, ricreative ed educative, anche non formali, al chiuso o all’aria aperta, con l’ausilio di operatori cui affidarli in custodia e con obbligo di adottare appositi protocolli di sicurezza.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Dpcm 14 gennaio 2021, le regole per palestre, piscine e parchi gioco