Nuovi prodotti contaminati ritirati dal mercato: si può chiedere il rimborso

Tre marche di cracker sono oggetto di richiamo da parte del Ministero della Salute a causa di una contaminazione nello stabilimento di produzione

Il sito del Ministero della Salute ha pubblicato un elenco di prodotti che sono oggetto di richiamo a causa di una contaminazione avvenuta in sede di produzione. Si tratta di cracker di diverse marche venduti da importanti supermercati su tutto il territorio nazionale.

Cracker richiamati dal mercato a causa di una contaminazione: dove sono prodotti

I cracker, che si trovano sul mercato con diversi marchi, sono tutti prodotti da Crich, un’impresa specializzata in dolci e prodotti da forno con sede a Zenson di Piave, in provincia di Treviso, in Veneto.

Da parte dell’azienda non è arrivato nessun comunicato ufficiale, e non è chiaro quale sia il motivo della contaminazione avvenuta in fase produttiva all’interno degli stabilimenti.

L’azienda ha oltre 150 anni di storia alle spalle. Nata nel 1870 da una famiglia trevigiana di panettieri e pasticceri, ha ricevuto numerosi premi e certificati per i suoi prodotti.

Oggi Crich opera in tutto il mondo, con un piano di sviluppo che promuove il Made in Italy in tutti i continenti e un costante impegno verso la ricerca, l’innovazione e la qualità.

Cracker richiamati dal mercato a causa di una contaminazione: i lotti a rischio

L’indicazione per i consumatori che hanno acquistato i seguenti lotti è quella di riportare le confezioni nei punti vendita per ottenere il rimborso.

  • Bennet, cracker. Confezione da 500 grammi. Lotto 6031 in scadenza il 22 luglio 2022.
  • Bennet, cracker integrali Vivisì. Confezione da 400 grammi. Lotto 1207 in scadenza il 26 maggio 2022.
  • Bennet, cracker salati in supericie. Confezione da 500 grammi. Lotto 6031 in scadenza il 22 luglio 2022.
  • Bennet, cracker salati in supericie. Confezione da 500 grammi. Lotto 6091 in scadenza il 28 luglio 2022.
  • Certossa, cracker integrali. Confezione da 500 grammi. Lotto 6011 in scadenza il 20 luglio 2022.
  • Certossa, cracker salati senza granelli di sale in supericie. Confezione da 500 grammi. Lotto 6031 in scadenza il 22 luglio 2022.
  • Despar, cracker salato senza granelli di sale in superificie. Confezione da 500 grammi. Lotto 6111 in scadenza il 30 luglio 2022.
  • Despar, cracker salato in superificie. Confezione da 500 grammi. Lotto 6031 in scadenza il 22 luglio 2022.
  • Despar, cracker salato in superificie. Confezione da 500 grammi. Lotto 6081 in scadenza il 27 luglio 2022.

Tutti i prodotti, che sono venduti da Bennet, Despar e Lidl, sono stati ritirati a causa di una contaminazione. All’interno delle confezioni potrebbero essere presenti corpi estranei non meglio specificati nel modulo di richiamo.

Pochi giorni fa un richiamo simile, che ha coinvolto molti prodotti, è stato pubblicato invece per la presenza di ossido di etilene, una sostanza potenzialmente cancerogena.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Nuovi prodotti contaminati ritirati dal mercato: si può chiedere il r...