Covid, Ema raccomanda il vaccino Moderna per i ragazzi dai 12 ai 17 anni

L'Ema, attraverso il suo Comitato per i medicinali, ha raccomandato il vaccino di Moderna per i ragazzi dai 12 ai 17 anni: il motivo e quali sono gli effetti collaterali

L’Agenzia europea per i medicinali dell’Unione europea, meglio nota come Ema, ha approvato l’uso di un vaccino per i ragazzi dai 12 ai 17 anni. Nel suo comunicato stampa, ha spiegato che lo studio condotto sui pazienti giovani ha mostrato una risposta anticorpale comparabile a quella osservata nei pazienti tra i 18 e i 25 anni. Ma qual è il vaccino raccomandato dall’Ema?

Covid, Ema raccomanda il vaccino Moderna per i ragazzi dai 12 ai 17 anni

A suggerire il vaccino per gli adolescenti over 12 è stato il Comitato per i medicinali umani dell’Ema (CHMP), che ha raccomandato di concedere un’estensione dell’indicazione per il vaccino anti Covid-19 Spikevax, quello dell’azienda Moderna, per includere i giovani dai 12 ai 17 anni. La modalità di somministrazione sarà identica a quella prevista per i maggiorenni: doppia dose a distanza di quattro settimane l’una dall’altra.

Nel frattempo il ministro dello Sviluppo economico, Giancarlo Giorgetti, ha incontrato i vertici di Moderna. L’obiettivo, infatti, è riuscire a produrre il suo vaccino anche in Italia.

Quali sono gli effetti indesiderati registrati nei ragazzi over 12

Lo studio condotto sugli effetti di Moderna ha coinvolto 3.732 ragazzi di età compresa tra 12 e 17 anni. Gli effetti indesiderati più comuni sono simili a quelli riscontrati nelle persone di età pari o superiore a 18 anni. Ossia dolore e gonfiore al sito di iniezione, stanchezza, mal di testa, dolori muscolari e articolari, linfonodi ingrossati, brividi, nausea, vomito e febbre.

L’Ema ha spiegato che questi effetti “sono generalmente lievi o moderati e migliorano entro pochi giorni dalla vaccinazione”. Per l’Agenzia, dunque, i benefici del vaccino Moderna in questa fascia d’età “sono superiori ai rischi, in particolare in quelli con condizioni che aumentano il rischio di Covid-19 grave”.

Secondo la nota diffusa dall’Ema, nessuno dei 2.163 ragazzi che hanno ricevuto il vaccino ha sviluppato Covid-19, contro 4 dei 1.073 ai quali è stato somministrato un placebo“. Il CHMP ha precisato che “a causa del numero limitato di bambini e adolescenti inclusi nello studio, il trial non avrebbe potuto rilevare nuovi effetti indesiderati non comuni, o stimare il rischio di effetti collaterali noti dei vaccini Covid-19 a mRna come miocardite (infiammazione del muscolo cardiaco) e pericardite (infiammazione della membrana intorno al cuore)”.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Covid, Ema raccomanda il vaccino Moderna per i ragazzi dai 12 ai 17 an...