Covid, il consigliere dato in coma dopo il vaccino: la bufala

Un consigliere comunale di Orbassano in provincia di Torino è finito in una bufala secondo la quale sarebbe finito in coma a causa del vaccino anti-Covid

Vittima di una fake news, viene dato in coma o addirittura in fin di vita dai no-vax dopo aver ricevuto il vaccino contro il Covid-19. Protagonista della vicenda è Andrea Russi, consigliere comunale a Torino nel gruppo del Movimento 5 Stelle ed tecnico di radiologia all’ospedale San Luigi di Orbassano.

Covid, il consigliere dato in coma dopo il vaccino: i messaggi

Il consigliere 5s di 38 anni ha pubblicato due giorni fa un post su Facebook con l‘immagine di lui mentre si sottoponeva all’iniezione. Sul suo profilo Russi, molto attivo nell’informazione sul Covid-19, ultimamente si è speso anche per sostenere l’importanza del vaccino. Questa volta, insieme alle centinaia di reazioni di approvazione ricevute, sui social sono arrivate anche delle notizie false sul suo conto.

Su Facebook e diverse chat di WhatsApp ha cominciato infatti a girare questo messaggio: “Notizia bomba, finisce in coma! (chiedo aiuto a verificarla!)” è l’inizio.

“Dr Andrea Russi, medico, politico 5 stalle, superpromotore del vaccino, voglioso di essere tra i primi a farsi avvelenare, subito dopo l’inoculazione del Farmaco capace di generare una modificazione del Dna finisce in coma in rianimazione al San Luigi di Orbassano(To)! Verifichiamo la notizia e se risulterà vera, cerchiamo di usare bene il suo sacrifici” è scritto testualmente.

Ma non sarebbe l’unica fake news nei suoi riguardi circolata nelle ultime ore: secondo un altro messaggio il consigliere starebbe “lottando tra la vita e la morte in queste ore.”

“Prego per lui e sono accanto alla sua famiglia. Un consiglio: non vaccinatevi”, recitava ancora il testo.

Covid, il consigliere dato in coma dopo il vaccino: la sua risposta

A riportare queste bufale è stato lo stesso Russi che si è accorto di cosa stesse succedendo dopo aver ricevuto delle telefonate allarmate: “Questa mattina, dopo aver ricevuto decine di chiamate e di messaggi relativi al mio stato di salute (a proposito, grazie a chi si è preoccupato per me), ho scoperto, mio malgrado, di essere caduto nella rete del complottismo no-Vax.” ha scritto su Fb.

“È circolata infatti in rete la notizia che io fossi stato ricoverato in rianimazione in seguito a somministrazione del vaccino anti covid-19 -continua il post. Ovviamente sto bene, non ho avuto alcun effetto collaterale e dunque, a livello personale, il tam tam mediatico non mi preoccupa: chi mi conosce sa che al massimo posso riderci su.”
“Sono invece molto, molto preoccupato perché questo episodio è l’ennesima dimostrazione di quanto poco possa bastare per creare una fake news e di quanto velocemente questa possa diventare virale a causa della necessità, da parte di chi crede in strampalate teorie complottiste, di trovare argomenti in supporto delle proprie tesi.” è la sua riflessione.
“Il problema però – conclude – è che il propagarsi di una bufala di tale portata può essere molto pericoloso in un momento in cui il vaccino è probabilmente l’unica arma efficace che abbiamo per uscire dalla pandemia

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Covid, il consigliere dato in coma dopo il vaccino: la bufala